sabato 23 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

“Controcorrente”: lo stato dell’acqua in tv

Il primo documentario a impatto zero realizzato da under 30 con l’ausilio del crowdfunding. Questa sera, in seconda serata, su Rai Due

Lo scioglimento dei ghiacciai delle Alpi, l’innalzamento del livello del mare a Venezia, il calo della pesca e la presenza ingombrante di plastica nei nostri mari. Sono solo alcuni dei temi affrontati da “Controcorrente, lo stato dell’acqua in Italia”: il primo documentario a impatto zero realizzato da under 30 con l’ausilio del crowdfunding.

Un reportage proposto da Rai Documentari sui cambiamenti climatici e sullo stato dell’acqua in Italia. Una missione ambientalista, ma soprattutto un film on the road, un viaggio di 6.000 km su un’auto ibrida attraverso la Penisola Italiana per indagare l’aspetto ambientale, sociale, economico e politico delle nostre acque. Gli autori, la giornalista Claudia Carotenuto e l’economista ambientale Daniele Giustozzi, si rivolgono soprattutto alle nuove generazioni che hanno in mano il futuro del pianeta, non solo dal punto di vista ambientale. Nel documentario trova spazio anche l’attivismo ambientalista, con la voce delle associazioni Legambiente e Greenpeace.

Si tratta anche del primo documentario a impatto zero: gli autori hanno calcolato la Carbon Footprint del film – le emissioni di CO2 emesse durante le riprese e la post produzione, pari a circa 2.613 kg di CO2 eq. – e, insieme a centinaia di sostenitori del progetto, hanno compensato le emissioni con la piantumazione di un bosco in provincia di Vercelli, che conta 200 alberi e porta il nome del film. Il film, proposto da Rai Documentari il 15 luglio in seconda serata su Rai Due, è stato realizzato con il contributo di ISDE (Associazione Medici per l’Ambiente), ARPA Piemonte, Università degli Studi di Torino, CMCC (Centro Euro-Mediterraneo dei Cambiamenti Climatici), CIMA Foundation (Centro Internazionale di Monitoraggio Ambientale). Hyundai Italia ha concesso in comodato d’uso gratuito per tutta la durata delle riprese l’auto ibrida con cui è stato fatto il viaggio.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

 

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Verso G20 di Roma e Cop25, Legambiente: Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

QualEnergia SETTEMBRE/OTTOBRE 2021

FOCUS KEY ENERGY 2021 Fiera internazionale del clima, rinnovabili, efficienza e mobilità; Rimini 26-29 ottobre RINNOVABILI CONTRO IL CARO BOLLETTE In vista della Cop26 accelerare sul contenimento...

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Verso G20 di Roma e Cop25, Legambiente: Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Stadi e impianti sportivi in Italia, il 60% costruito prima del 1980

Dal mensile - In Italia ci sono circa centomila impianti sportivi, il 60% costruito prima del 1980. Riqualificarli, evitando nuovo cemento, è la tattica vincente. Per tutti

Giochi senza impatto

Dal mensile - I testimonial green prendono campo nello sport. E con “Ecoevents” anche le grandi manifestazioni diventeranno sostenibili
Ridimensiona font
Contrasto