giovedì 22 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Concorso fotografico Erosioni, iscrizioni fino al 31 dicembre

di Redazione Osservatorio Paesaggi Costieri Italiani

Il 21 luglio scorso l’Osservatorio Paesaggi Costieri Italiani di Legambiente ha lanciato Erosioni, un concorso fotografico mirato a denunciare l’erosione in corso lungo i litorali italiani.

I partecipanti – di ogni età e nazionalità, fotografi esperti, amatori o dilettanti – sono invitati a presentare una narrazione fotografica composta da un massimo di cinque immagini, per denunciare l’erosione costiera come fenomeno in fase di evidente accelerazione per l’azione del vento e del mare, più in generale delle tempeste sempre più frequenti a causa del cambio di clima; e per le opere di difesa, molto spesso invasive e inopportune, che minacciano di alterare i caratteri identitari dei nostri “paesaggi vista mare”.
Il concorso rappresenta l’occasione per approfondire gli studi sui cambiamenti in atto; per capire le dinamiche di trasformazione e i processi naturali in continua evoluzione dei territori costieri. Ma anche per riflettere sulla possibilità di realizzare interventi di adattamento climatico che mitighino i rischi, rispettando la bellezza dei patrimoni naturali e costruiti che abbiamo ereditato.

Le proposte pervenute fino ad oggi sono particolarmente interessanti in quanto raccontano il profilo di una Italia martoriata dal clima impazzito e dalle scelte di intervento troppo spesso errate; al tempo stesso, danno voce a un senso di appartenenza profondo e al desiderio di cambiamento nella gestione dei litorali.

Per candidarsi, c’è tempo fino al 31 dicembre 2020 e la partecipazione è gratuita. Una giuria interdisciplinare, composta da Alex Giuzio (giornalista), Michele Manigrasso (architetto), Enzo Pranzini (geologo), Luca Tamagnini (fotografo), Alessandra Viola (giornalista) decreterà i vincitori in data 1 Marzo. Le foto dei finalisti e dei vincitori saranno esposte sul portale dell’Osservatorio; verrà organizzata una mostra, in programma a giugno 2020 durante la quale verranno consegnati i premi ai vincitori e pubblicate le foto
su un catalogo dedicato.
Per maggiori dettagli sulla partecipazione al concorso e le modalità di presentazione delle foto, è possibile consultare il bando.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

È un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

È un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano

Caccia: “Per la tortora selvatica la Calabria è l’unica salvezza”

A dirlo sono Legambiente, Lipu e Wwf: durante il tavolo tecnico della Conferenza Stato-Regioni si è discusso il piano nazionale di gestione. Solo l’assessore Sergio De Caprio, il capitano Ultimo, ha resistito alle pressioni delle associazioni venatorie

Addio al comandante Salvatore Barone presidente di Castalia

Ha creato un sistema di pronto intervento in caso di sversamento in mare pressoché unico nel Mediterraneo, in grado di confrontarsi con le nuove grandi sfide dell’inquinamento marino. Ci mancherà
Ridimensiona font
Contrasto