Coalizione clima: “L’ambiente deve essere al centro del prossimo governo”

La rete composta da oltre 200 organizzazioni, ambientaliste, del terzo settore, sindacati, imprese, movimenti studenteschi, ha sintetizzato in otto Proposte di Programma inviate a tutte le forze politiche candidate alle elezioni del 4 marzo.

Coalizione clima

L’ambiente e il contrasto ai cambiamenti climatici devono essere posti al centro dei programmi del prossimo governo. Questo il messaggio che Coalizione Clima, la rete composta da oltre 200 organizzazioni, ambientaliste, del terzo settore, sindacati, imprese, movimenti studenteschi, e migliaia di cittadine e cittadini, ha sintetizzato in otto Proposte di Programma inviate a tutte le forze politiche che si candidano alle elezioni del 4 marzo e presentate negli incontri avuti con i partiti e le coalizioni che hanno inteso confrontarsi sul documento. A seguito dell’invito al confronto con le forze politiche in corsa per le prossime elezioni, rispetto alle proposte di programma presentate dalla Coalizione Clima hanno accettato il confronto i seguenti candidati e responsabili ambiente: per il Movimento 5 Stelle, Sen. Gianni Girotto e Pasquale Stiglian, per Liberi e Uguali, Presidente del Senato Pietro Grasso, Sen. Loredana de Petris e Annalisa Corrado, per Lista Insieme, On. Angelo Bonelli e Francesco Alemanni, per Potere al Popolo, Maurizio Acerbo e Stefano Galieni, per Partito Democratico, Stefano Mazzetti.

Pur con argomentazioni e accentuazioni diverse, tutti riferiscono la presenza dei temi ambientali nei programmi dei partiti, semmai la difficoltà ad inserirli nell’agenda dei media. Hanno convenuto che lo Sviluppo Sostenibile è l’obiettivo imprescindibile della nostra società e che “i cambiamenti climatici rappresentano una emergenza che mette a rischio la vita delle persone, specie ed ecosistemi”. Pertanto vanno incrementate le azioni per contenere l’aumento della temperatura globale al di sotto dei 2°C, come stabilito nell’Accordo di Parigi sul clima.

Sugli otto punti del Programma gli interlocutori hanno dichiarato una sostanziale condivisione. A volte sono presenti esplicitamente nei loro programmi, ma comunque si sono tutti impegnati a sostenerli.

Il riscontro positivo ottenuto in campagna elettorale  non esime la Coalizione dal verificare successivamente gli impegni assunti e gli atti concreti che seguiranno sia nei confronti di chi sarà al governo che all’opposizione.

info http://coalizioneclima.it/
segreteria@coalizioneclima.it