Clima, una mostra a Milano per il pianeta Terra

Organizzata in collaborazione con la National Geographic, con la direzione scientifica di Luca Mercalli,  espone circa 300 scatti realizzati da grandi fotografi. Dal 7 marzo al  26 maggio

Mauricio Lima clima mostra

Il riscaldamento globale generato dall’uomo non è un’ipotesi per il futuro bensì un fenomeno già in atto. La temperatura della Terra è aumentata di oltre un grado Celsius nell’ultimo secolo, il 2018 è stato il quarto anno più caldo della storia a livello globale e il primo anno più caldo in Italia, Francia e Svizzera. La superficie terrestre coperta dai ghiacci perenni si riduce di circa 400 miliardi di tonnellate ogni anno e il livello del mare aumenta di 3,4 millimetri all’anno. Con l’intenzione di raccontare e informare nasce la mostra “Capire il cambiamento climatico” che sarà al museo di storia naturale di Milano dal 7 marzo al  26 maggio.

Una mostra scenografica, immersiva ed estremamente efficace che illustra i devastanti effetti del comportamento umano sul clima terrestre. Organizzata in collaborazione con la National Geographic, la mostra espone circa 300 scatti realizzati da grandi fotografi, che rendono bene l’idea di come sul nostro Pianeta sia già in atto una trasformazione irreversibile e pericolosissima che, se rimarrà incontrastata, porterà allo stravolgimento dell’ecosistema così come lo conosciamo e alla possibilità dell’estinzione dell’essere umano.

Lo scioglimento dei ghiacci, il surriscaldamento globale, l’inquinamento atmosferico e marino, le anomalie climatiche e gli eventi atmosferici estremi, la distruzione delle foreste, la riduzione della biodiversità animale, sono solo alcune delle drammatiche conseguenze che il comportamento sconsiderato degli esseri umani sta infliggendo al proprio stesso habitat, quasi senza rendersene conto.

Organizzata in collaborazione con la National Geographic, la mostra espone circa 300 scatti realizzati da grandi fotografi, che rendono bene l’idea di come sul nostro Pianeta sia già in atto una trasformazione irreversibile e pericolosissima che, se rimarrà incontrastata, porterà allo stravolgimento dell’ecosistema così come lo conosciamo e alla possibilità dell’estinzione dell’essere umano.

Lo scioglimento dei ghiacci, il surriscaldamento globale, l’inquinamento atmosferico e marino, le anomalie climatiche e gli eventi atmosferici estremi, la distruzione delle foreste, la riduzione della biodiversità animale, sono solo alcune delle drammatiche conseguenze che il comportamento sconsiderato degli esseri umani sta infliggendo al proprio stesso habitat, quasi senza rendersene conto. La mostra ha il nobile fine di sensibilizzare il grande pubblico su ciò che sta accadendo al nostro Pianeta, creando una nuova consapevolezza della gravità degli effetti cui si sta assistendo e che potrebbero facilmente portare alla sesta estinzione di massa della storia della Terra e presentando infine anche alcuni esempi pratici che tutti potrebbero e dovrebbero seguire per dare il proprio contributo alla salvaguardia dell’ambiente e del clima.