Clima, l’Ue punta a una strategia a impatto zero entro il 2050

Approvata in parlamento una risoluzione per accelerare la riduzione delle emissioni entro il 2030 e destinare almeno il 35% della spesa comunitaria alla ricerca a sostegno degli obiettivi climatici

Un'immagine del Parlamento Ue

La plenaria del parlamento europeo ha approvato con 369 voti a favore, 11 contrari e 40 astenuti una serie di proposte mirate all’adozione di una strategia a impatto zero per il 2050. L’obiettivo è accelerare la riduzione delle emissioni entro il 2030 e destinare almeno il 35% della spesa Ue per la ricerca a sostegno degli obiettivi climatici.

Secondo gli eurodeputati, la transizione verso un regime a zero emissioni di gas serra, se gestita in modo giusto potenzialmente può creare 2,1 milioni di posti di lavoro aggiuntivi entro il 2050.

Tra i vari punti su cui occorre lavorare c’è la necessità di aggiornare l’impegno assunto nell’ambito dell’accordo di Parigi per quanto riguarda la riduzione delle emissioni. Un appello rivolto ai leader europei in vista del vertice straordinario che si terrà a maggio a Sibiu, in Romania.