Clima, Papa Francesco: “Ripensiamo il rapporto col nostro Pianeta”

Appello del Pontefice nel discorso al Corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede: “La Terra è di tutti e le conseguenze del suo sfruttamento ricadono su tutta la popolazione mondiale”

 

Un'immagine di papa Francesco

“Anche alla luce del consenso raggiunto alla recente Conferenza internazionale sul clima (COP-24) svoltasi a Katowice, auspico un impegno più deciso da parte degli Stati a rafforzare la collaborazione nel contrastare con urgenza il preoccupante fenomeno del riscaldamento globale – ha spiegato il Pontefice -. La Terra è di tutti e le conseguenze del suo sfruttamento ricadono su tutta la popolazione mondiale, con effetti più drammatici in alcune regioni”.

Bergoglio ha poi rivolto un pensiero all’Amazzonia. “Sarà al centro della prossima Assemblea Speciale del Sinodo dei Vescovi prevista in Vaticano nel mese di ottobre, la quale, pur trattando principalmente dei cammini di evangelizzazione per il popolo di Dio, non mancherà anche di affrontare le problematiche ambientali in stretto rapporto con le ricadute sociali”, ha concluso.