sabato 24 Luglio 2021

Acquista

Login

Registrati

Clima, consumatori sono una minaccia crescente per le foreste tropicali

I paesi del G7 sono responsabili della perdita di quasi 4 alberi per persona l’anno. Colpevole la domanda globale di materie prime

La deforestazione, una minaccia significativa per la biodiversità, ed è accelerata dalla domanda globale di materie prime. A confermarlo è uno studio pubblicato sulla rivista Nature ecology and evolution. I paesi del G7 sono responsabili della perdita di quasi 4 alberi per persona l’anno. La causa? L’aumento delle importazioni di caffè, cacao e altri prodotti nei paesi ricchi rappresenta una “minaccia crescente” per le foreste nelle regioni tropicali. Secondo gli autori le importazioni di prodotti legati alla deforestazione minano anche gli sforzi dovuti al numero crescente di alberi piantati nel mondo sviluppato.

Utilizzando mappe forestali ad alta risoluzione e un modello di catena di approvvigionamento globale, i ricercatori sono stati in grado di compilare un resoconto completo di come la deforestazione sia guidata dal comportamento dei consumatori, specialmente nei paesi più ricchi

Foresta amazzonica e non solo

Tra le foreste del mondo, si dice che gli alberi che crescono nelle aree tropicali siano i più preziosi per proteggere le specie e limitare il riscaldamento globale. Le foreste tropicali ospitano tra il 50 e il 90% di tutte le piante e gli animali terrestri. Sono anche fondamentali per il clima, immagazzinando grandi quantità di anidride carbonica. Ma in Amazzonia, Africa centrale, Indonesia e parti dell’Asia, un numero crescente di alberi è stato abbattuto negli ultimi decenni per far sì che gli agricoltori possano coltivare prodotti di base come la soia e pascolare il bestiame per la carne.

Deforestazione: lo studio

Questo nuovo studio esamina il quadro globale della deforestazione in 15 anni, tra il 2001 e il 2015. . Alcuni dei punti caldi della deforestazione inglobati nel commercio internazionale sono anche punti caldi della biodiversità, come nel sud-est asiatico, in Madagascar, in Liberia, in America centrale e nella foresta pluviale amazzonica. I ricercatori sono stati in grado di essere notevolmente precisi sugli impatti di questo commercio. Il consumo di cacao in Germania rappresenta il rischio più elevato per le foreste in Costa d’Avorio e in Ghana, in Tanzania è la domanda di semi di sesamo tra i consumatori giapponesi ad essere un fattore chiave. I risultati sottolineano la necessità di riformare le politiche di deforestazione zero attraverso forti sforzi transnazionali e migliorando la trasparenza della catena di approvvigionamento, l’impegno pubblico-privato e il sostegno finanziario per i tropici.

Leggi anche:
Onu: ripristinare foreste contro nuove pandemie
Le popolazioni indigene sono i migliori guardiani delle foreste
Deforestazione made in Italy di Giulia Assogna

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Azione climatica, l’impegno europeo per ridurre le emissioni è ancora insufficiente

Il nuovo Pacchetto legislativo Clima-Energia “Fit for 55” proposto dalla Commissione lo scorso 14 luglio è inadeguato a fronteggiare la crisi climatica e a mantenere vivo l’obiettivo di 1.5°C. Un obiettivo ambizioso ma possibile

G20, Cingolani: “Raggiunto un accordo unico sulla tutela della natura”, in piazza cresce la protesta

Secondo il ministro il documento riprende la visione del Pnrr italiano: tutela degli ecosistemi e della biodiversità, economia circolare, finanza green I difficili negoziati sulla transizione ecologica

Al via “La Compagnia del suolo”, nove tappe per analizzare la salute dei terreni agricoli

L'iniziativa, organizzata nell'ambito del progetto "Cambia la Terra", punta ad attraversare l’Italia da nord a sud in nove tappe, a partire dal 28 luglio fino alla prima metà di ottobre

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Al via “La Compagnia del suolo”, nove tappe per analizzare la salute dei terreni agricoli

L'iniziativa, organizzata nell'ambito del progetto "Cambia la Terra", punta ad attraversare l’Italia da nord a sud in nove tappe, a partire dal 28 luglio fino alla prima metà di ottobre

Rete EducAzioni, la scuola in presenza è l’unica opzione

L'appello del coordinamento di cui fa parte tra gli altri il Forum Disuguaglianze Diversità, le Scuole senza zaino, Saltamuri e Asvis al governo e al ministro dell'istruzione. Per un'istruzione senza disparità

G20 a Napoli, il controvertice dell’ecosocialforum

Una tre giorni dal basso, di informazione, di confronto e di mobilitazione. Insieme i Fridays for future, Extinction Rebellion, Greenpeace e tanti comitati locali: sono le "bees against G20"

Formula 1, Vettel raccoglie i rifiuti sugli spalti di Silverstone

Uscito anzitempo al Gran Premio di Gran Bretagna il pilota tedesco ha deciso di dare una mano per ripulire il circuito di Silverstone

FestambienteSud, al via il 23 luglio la XVII edizione del Festival di Legambiente

Appuntamento dal 23 al 25 luglio a Monte Sant’Angelo e dal 31 luglio al 2 agosto a Vieste e in Foresta Umbra. Annunciati i Comuni Ricicloni e quelli virtuosi per la raccolta differenziata che riceveranno un premio speciale
Ridimensiona font
Contrasto