Clima: appello all’Onu dal Pacific island forum

Il cambiamento climatico è diventato la “singola minaccia più grande” per le isole del Pacifico. Ma il documento non è stato firmato dall’Australia

Isole del Pacifico
 
Il cambiamento climatico è diventato la “singola minaccia più grande” per le isole del Pacifico.  A lanciare l’allarme le 17 nazioni-arcipelago che fanno parte del Pacific Island Forum insieme con Australia e Nuova Zelanda, riunite a Suva nelle Figi alla presenza del Segretario Generale dell’Onu Antonio Guterre. “Il tempo sta venendo meno per il Pacifico, il nostro grande continente-oceano, per le nostre migliaia di isole e per le nostre genti, forti e resilienti”, dichiara il documento finale dell’incontro. Il Forum avverte che mentre le nazioni del Pacifico soffrono già con particolare durezza l’effetto del cambiamento climatico, gli stessi effetti sono destinati a raggiungere il resto del mondo, se non saranno prese azioni urgenti. “Ai grandi inquinatori diciamo – scrivono – il nostro oggi nel Pacifico è il vostro domani”.
Il documento tuttavia non è stato firmato dall’Australia, la maggiore imputata dato che la Nuova Zelanda in materia di clima ha adottato obiettivi più avanzati. Il governo conservatore di Canberra era infatti rappresentato solo da un osservatore, trovandosi in fase di ‘anitra zoppa’ a pochi giorni dalle elezioni federali di sabato prossimo. Guterres ha usato il suo intervento per chiedere alle nazioni di mettere fine al sostegno e ai sussidi dei combustibili fossili. “Il denaro dei contribuenti non dovrebbe essere usato per finanziare uragani, diffondere la siccità e le ondate di caldo, sciogliere i ghiacciai e sbiancare i coralli”. Gli sforzi per limitare il riscaldamento globale dovrebbero includere “prezzi sulle emissioni di CO2 che riflettano il loro vero costo, la chiusura accelerata delle centrali a carbone e lo stop a nuove centrali. Il segretario dell’Onu continua ora il giro di visite nelle isole del Pacifico, in vista del vertice di una settimana sull’azione sul clima, a New York in settembre.