sabato 23 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

“Circular 4 Recovery”: scade il 28 febbraio la call sull’Economia Circolare

Prolungati al 28 febbraio i termini per partecipare a “Circular 4 Recovery” la Call4Projects di Marzotto Venture Accelerator e Università Campus Bio-Medico di Roma: €10 milioni per lo sviluppo dei migliori progetti. Il grande interesse riscontrato pone le basi per il lancio dell’Osservatorio “Circular & Open Innovation”.

Oltre 100 progetti già presentati e numerose manifestazioni di interesse pervenute da tutto il mondo. Questi i dati alla base della decisione di prorogare al prossimo 28 febbraio la deadline di “Circular 4 Recovery”, la Call for Projects sull’Economia Circolare promossa da Marzotto Venture Accelerator e Università Campus Bio-Medico di Roma, che mette a disposizione oltre 10 milioni di euro in servizi e finanziamenti per supportare lo sviluppo delle 10 migliori proposte.
Prorogando i termini della Call, i promotori e i partner dell’iniziativa (Enel, ACEA, Bonifiche Ferraresi, Ferrovie dello Stato Italiane, Cisco, IBM e Maire Tecnimont), da tempo stabilmente impegnati sul fronte della sostenibilità e dell’open innovation, intendono offrire al più ampio numero possibile di giovani imprese, ricercatori e sviluppatori, l’opportunità di offrire il proprio contributo alla transizione ecologica del Paese.
Una sfida che non solo impegna in prima linea l’intero ecosistema dell’innovazione italiano ma coinvolge anche gli innovatori di tutto il mondo, come attestano i risultati parziali della Call, con oltre il 20% delle proposte pervenute dall’estero.
Per dare maggiore concretezza ai propri obiettivi e orientare la proposta di tecnologie, soluzioni digitali e servizi innovativi verso challenges e fabbisogni di innovazione puntuali, la Call ha segmentato in 5 “Key Focus Areas” il tema vasto dell’Economia Circolare. Ad oggi i progetti imprenditoriali presentati afferiscono per il 36,30% all’area Circular City & Land; per il 35,9 % all’area Circular Bioeconomy; per il 24,20% all’area Circular Energy Economy; per il 18,15% all’area New Circular Life Cycles; e per un 7,6% all’area Circular Water Economy.
I 20 progetti selezionati accederanno ad un Programma di Pre-Accelerazione, finalizzato a validare soluzioni tecnologiche e modelli di business, attraverso un percorso di affiancamento ed erogazione di servizi “tailor-made”. A conclusione della prima fase verranno selezionati per il Programma di Accelerazione fino ad un massimo di 10 progetti, che avranno la possibilità di accedere ai finanziamenti in equity investment e ad una ricca offerta di facilities messe a disposizione da organizzatori e Corporate Partner.
Per partecipare alla Call “Circular 4 Recovery”, entro il termine ultimo del 28 febbraio, è necessario compilare il form pubblicato sul sito di Marzotto Venture Accelerator, alla pagina https://www.marzottoventure.com/circular4recovery/.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Articoli correlati

Verso G20 di Roma e Cop25, Legambiente: Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

QualEnergia SETTEMBRE/OTTOBRE 2021

FOCUS KEY ENERGY 2021 Fiera internazionale del clima, rinnovabili, efficienza e mobilità; Rimini 26-29 ottobre RINNOVABILI CONTRO IL CARO BOLLETTE In vista della Cop26 accelerare sul contenimento...

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Verso G20 di Roma e Cop25, Legambiente: Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Stadi e impianti sportivi in Italia, il 60% costruito prima del 1980

Dal mensile - In Italia ci sono circa centomila impianti sportivi, il 60% costruito prima del 1980. Riqualificarli, evitando nuovo cemento, è la tattica vincente. Per tutti

Giochi senza impatto

Dal mensile - I testimonial green prendono campo nello sport. E con “Ecoevents” anche le grandi manifestazioni diventeranno sostenibili
Ridimensiona font
Contrasto