domenica 19 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Cinque Terre, torna lo SciaccheTrail

Cinque Terre

Raccontare e conoscere un territorio attraverso lo sport. É questa l’essenza dello SciaccheTrail, in programma il prossimo 24 marzo a Monterosso. L’evento, organizzato dall’ASD Sportiva Cinque Terre e da Cinque Terre Trekking, giunto alla quarta edizione, vanterà la partecipazione di oltre 300 runners e la presenza di ambasciatori e icone del mondo outdoor internazionale. Ampio spazio sarà dedicato anche alle famiglie e agli accompagnatori, a partire da giovedì 22 marzo, attraverso degustazioni, eventi culturali ed attività all’aria aperta.
Ma che cos’è lo SciaccheTrail? Il nome nasce dal mix tra le parole Trail Running, tipica corsa a piedi nella natura, e lo Sciacchetrà, vino Doc delle Cinque Terre, due attività accomunate dallo sforzo, dall’ingegno e dalla passione per le sfide. Un percorso di circa 47 km con un dislivello positivo di 2.600 metri, lungo i sentieri del Parco, attraverso cinque borghi, cinque santuari, 7.000 km di muri a secco, oltre venti produttori di vino.
Un’idea nata dal basso che è soprattutto un progetto culturale: un’occasione di scambio, conoscenza profonda e divertimento. Lo SciaccheTrail è credere nel valore dello sport quale occasione di incontro e crescita a contatto con la natura, nella sicurezza, contribuendo alla manutenzione e protezione dei sentieri, nella comunità locale, parte attiva dell’evento.
La gara rientra nel circuito dell’International Trail Running Association, vanta, per il terzo anno consecutivo, il patrocinio della commisione nazionale per l’Unesco “in considerazione del valore dell’inziativa intesa a sensibilizzare l’attenzione verso il patrimonio naturale attraverso lo sport” e lo scorso 2 marzo ha conquistato il #Winning Ideas Outdoor Awards come migliore progettualità nella categoria sostenibilità, quale “forma di turismo che ha dimostrato sul campo di saper soddisfare i bisogni dei viaggiatori e dei luoghi ospitanti e allo stesso tempo di proteggere e migliorare le opportunità per il futuro.”
Un evento allora che contribusice al rispetto e alla tutela dell’ambiente, alla valorizzazione e alla promozione delle antiche tradizioni, alla diversificazione e destagionalizzazione dell’offerta turistica. Una buona pratica da studiare e condividere.

Articoli correlati

Sicilia Carbon Free: la presentazione del Rapporto Isole Sostenibili

Energia, acqua, economia circolare, mobilità: le sfide per le isole minori italiane tra cambiamenti climatici e pressione turistica. Appuntamento oggi, sabato 18 settembre, alle 9.30 allo Stabilimento Florio di Favignana, oppure in diretta su questa pagina e su La Nuova Ecologia con la seconda tappa di Sicilia Carbon Free

Commercio illegale di idrofluorocarburi, disponibile il rapporto ufficiale dell’Environmental Investigation Agency

I gas refrigeranti inquinano come emissioni di gas serra di più di 6,5 milioni di automobili in un anno. E la Romania rimane in silenzio / Leggi qui il rapporto dell'EIA

Attivismo giovanile, arriva lo Youth climate meeting Lazio

Appuntamento a sabato 18 settembre 2021, alle ore 16.00 presso il Parco della Garbatella a Roma

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Commercio illegale di idrofluorocarburi, disponibile il rapporto ufficiale dell’Environmental Investigation Agency

I gas refrigeranti inquinano come emissioni di gas serra di più di 6,5 milioni di automobili in un anno. E la Romania rimane in silenzio / Leggi qui il rapporto dell'EIA

Attivismo giovanile, arriva lo Youth climate meeting Lazio

Appuntamento a sabato 18 settembre 2021, alle ore 16.00 presso il Parco della Garbatella a Roma

Punta Campanella, nate 82 tartarughe marine sulla spiaggia di Maiori

Con questa schiusa, la conta dei nidi di Caretta caretta in Campania sale a quota 52. Un anno da record storico

I Comuni al centro della pianificazione urbana nella sfida all’emergenza climatica

Se ne parla il 17 settembre a Campi Bisenzio a un convegno organizzato da Legambiente nell'ambito del Festival dell'Economia Civile

Venezia78, il premio Green Drop Award al film “Il Buco” di Michelangelo Frammartino

A premiare le produttrici Piera Boccacciaro e Chiara Cerretini è stato Lino Banfi, che ha ricevuto la Goccia Blu insieme a Ronn Moss
Ridimensiona font
Contrasto