venerdì, Ottobre 30, 2020

Cercasi destinazione per 122 milioni tonnellate di plastica

immagine di plastica da riciclare stoccata in un'azienda

Il divieto varato dalla Cina relativo all’import di rifiuti plastici dagli altri Stati lascerà “senza casa” 122 milioni di tonnellate di plastica in tutto il mondo. Con l’obbligo per i Paesi che finora avevano utilizzato la Cina stessa come destinatario dei propri rifiuti di trovare nuove soluzioni. È la conclusione di uno studio pubblicato su “Science Advances”, che sottolinea come si dovrà trovare una destinazione per 111 milioni di tonnellate metriche (122 milioni di tonnellate) di plastica entro il 2030.

Dal 1992 la Cina ha importato oltre 116 milioni di tonnellate di bottiglie, contenitori per il cibo e buste di plastica, ricevute in gran parte da Paesi come Usa, Giappone e Germania. A partire già dagli anni Ottanta era diventata una grande importatrice di rifiuti, che riciclava per farne materia prima. I Paesi industrializzati mandavano lì in media la metà o più della loro spazzatura differenziata, come la plastica o la carta.

Negli ultimi anni la Cina ha cominciato a porsi il problema del gravissimo inquinamento del suo territorio. Di qui la decisione di vietare l’importazione di rifiuti dall’estero. Molta della spazzatura non veniva riciclata, per inefficienze del sistema o perché fortemente contaminata da altri materiali, e finiva nell’ambiente. Il primo gennaio di quest’anno è stata bloccata l’importazione di materiali come le plastiche e il cartone, creando grossi problemi per le aziende di raccolta. Il primo marzo sono stati invece imposti limiti più stretti alle importazioni rimanenti.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Senato approva norme plastica monouso, Legambiente: “Bene, ora la legge Salvamare”

Una nuova grande vittoria per l'associazione. Bisogna però consentire ai pescatori di fare la loro parte e di riportare a terra i rifiuti pescati accidentalmente

Qualità dell’aria, ecco tutti i fattori in gioco

Emissione, concentrazione, PM10, gas inquinanti. Un'attenta analisi sulle tante facce dell'inquinamento atmosferico

Troppe macchine per strada, Parigi elimina i parcheggi di superficie

I garage sotterranei costeranno meno. Il vicesindaco: "Rimuoveremo circa la metà degli stalli di sosta, perché il suolo pubblico va usato in modi migliori"   ...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
20,919FollowersFollow

Gli ultimi articoli

Senato approva norme plastica monouso, Legambiente: “Bene, ora la legge Salvamare”

Una nuova grande vittoria per l'associazione. Bisogna però consentire ai pescatori di fare la loro parte e di riportare a terra i rifiuti pescati accidentalmente

Qualità dell’aria, ecco tutti i fattori in gioco

Emissione, concentrazione, PM10, gas inquinanti. Un'attenta analisi sulle tante facce dell'inquinamento atmosferico

Troppe macchine per strada, Parigi elimina i parcheggi di superficie

I garage sotterranei costeranno meno. Il vicesindaco: "Rimuoveremo circa la metà degli stalli di sosta, perché il suolo pubblico va usato in modi migliori"   ...

Grazie Marcello, maestro dell’ambientalismo scientifico

Ci ha lasciato Marcello Buiatti. Era uno scienziato rigoroso ed un ironico comunicatore, legato alle sue radici, politicamente sempre schierato ed impegnato Non è una...

Plastiche biodegradabili e compostabili, approvata nuova misura in Senato

Sostituiranno la plastica per i contenitori monouso che entrano in contatto con gli alimenti. Soddisfatto il ministro dell'Ambiente Costa: "Una misura ambientale importante, maggiori...