martedì 25 Gennaio 2022

Acquista

Login

Registrati

Casacomune: l’inquinamento è protagonista di un corso di formazione

Effetti sulla salute, scarsa percezione del danno arrecato e subìto, cambiamenti climatici. Appuntamento il 26 e 27 marzo con “Pianeta Aria” promosso dall’associazione di ecologia integrale

Si intitola “Pianeta Aria – il respiro malato del pianeta”. È un corso di formazione lanciato da Casacomune, associazione dedicata alla promozione scientifica, culturale ed etica dei valori espressi dall’enciclica Laudato si’ di Papa Francesco. La Scuola di formazione scientifica, di dialogo culturale e incontro sociale lancia questo corso online il 26 e 27 marzo per approfondire le tematiche legate all’inquinamento atmosferico, ai suoi effetti sulla salute, alla scarsa percezione del danno arrecato e subìto, alla connessione tra economia, lavoro, inquinamento e salute.

Inquinamento in Italia

L’Italia è infatti il Paese europeo con il più alto numero di vittime causate dall’inquinamento atmosferico in Europa ed una delle situazioni più critiche a livello continentale è rappresentata dalla Pianura padana. Il nostro Paese è in ritardo nell’adozione delle politiche necessarie ad affrontare il problema ed è per questo stata recentemente condannata dalla Corte di Giustizia Europea per questo.

Inquinamento: tutti gli effetti

Il percorso formativo, pensato con il supporto di Roberto Mezzalama (esperto in valutazione di impatto ambientale) approfondirà questo tema sotto diverse angolazioni. Paola Michelozzi (ASL Roma 3, Dipartimento Epidemiologia Regione Lazio) approfondirà il rapporto tra inquinamento atmosferico e salute mentre Andrea Minutolo (responsabile scientifico di Legambiente) fornirà una panoramica sull’emergenza smog in Italia. Delle ricadute sulla catena alimentare parlerà Ennio Cadum (epidemiologo ambientale, direttore Dipartimento Igiene e Prevenzione sanitaria e direttore UOC Salute e Ambiente e Progetti Innovativi ATS di Pavia) mentre Cosimo Schinaia porrà l’accento sugli effetti e le resistenze che l’inquinamento atmosferico produce sulla nostra psiche. Le interconnessioni tra l’inquinamento atmosferico e il Covid19 saranno affrontati da Carla Ancona, DEP Lazio e coordinatrice del progetto RIAS. Durante il corso, inoltre, verrà data voce ad alcuni esponenti di comitati cittadini quali: Mario Vaccarone (ingegnere, già coordinatore per la sicurezza dei lavori di bonifica dello stabilimento Eternit di Casale Monferrato e direttore lavori per la demolizione dello stabilimento); Nicola Pondrano (AFEVA – Associazione Familiari Vittime Amianto); Beatrice Rusciò (scrittrice, cooperante e aderente a Peacelink) e Giuseppe Piras (Comitato Torino Respira).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,812FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Ridimensiona font
Contrasto