Carbonio di scambio

Le prime emissioni di anidride carbonica avvennero all’alba di Gaia, attraverso i fenomeni vulcanici. Questo gas fece in modo che la Terra avesse una temperatura di circa 30 °C più alta, dando un notevole impulso allo sviluppo della vita sul nostro Pianeta. Tra i primi organismi unicellulari, i cianobatteri “inventarono” la fotosintesi, reazione chimica in […]

Le prime emissioni di anidride carbonica avvennero all’alba di Gaia, attraverso i fenomeni vulcanici. Questo gas fece in modo che la Terra avesse una temperatura di circa 30 °C più alta, dando un notevole impulso allo sviluppo della vita sul nostro Pianeta. Tra i primi organismi unicellulari, i cianobatteri “inventarono” la fotosintesi, reazione chimica in grado di trasformare l’anidride carbonica in zuccheri più energia chimica, perché l’energia solare usata in quel processo veniva intrappolata nei legami chimici che tenevano uniti gli atomi nelle molecole degli stessi zuccheri prodotti. La respirazione, reazione chimica inversa della fotosintesi, permise poi di riconvertire gli zuccheri in anidride carbonica, con la trasformazione di energia chimica in termica, essenziale alla vita. Attraverso fotosintesi e respirazione, il carbonio può essere continuamente scambiato tra la superficie solida del Pianeta (o litosfera), l’atmosfera e gli ambienti acquatici (o idrosfera). Questo scambio è guidato dalla biosfera, ovvero dagli esseri viventi. Mentre piante e alghe sottraggono CO2 all’atmosfera, gli animali e i batteri, che degradano le carcasse degli altri organismi, la riemettono nel suolo, nelle acque o in aria. I cicli di crescita e di morte degli esseri viventi fanno tendere Gaia verso una concentrazione stabile di CO2

PrecedenteTransizione in stallo
SuccessivoGhiacci bollenti
Domenico D'Alelio
Ricercatore esperto di ecologia ed evoluzione del plancton di acque dolci e marine, studio di comunità ecologiche, modellistica biogeochimica, ricercatore presso la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli. Presidente dell'associazione di promozione sociale ERMES - Eco-evo Research Messengers, membro del consiglio di presidenza di Associazione Italiana di Oceanologia e Limnologia e del gruppo di lavoro comunicazione della Rete Long Term Ecological Research Italia. Divulgatore di scienza attraverso viaggi naturalistici, letteratura e musica rap.