giovedì 23 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Campionato Mondiale di Deltaplano sostiene aree colpite da tempesta Vaia

3pnw

Sport e tutela dell’ambiente, insieme per costruire un sistema turistico sostenibile e integrato con il territorio e che sappia valorizzare gli sport che si svolgono a contatto con la natura: con questo obiettivo PEFC Italia, sistema di certificazione per la gestione sostenibile delle foreste, ha scelto di collaborare con la XXII edizione del Campionato Mondiale di Deltaplano 2019 che si svolgerà in Friuli Venezia Giulia dal 13 al 27 luglio.

A suggello della partnership, le pedane di partenza degli atleti sono state realizzate con legno certificato PEFC proveniente dalle foreste locali, mentre podi e infrastrutture con legname proveniente dai tronchi di abete abbattuti nel Friuli Venezia Giulia durante la terribile Tempesta Vaia, che ha colpito il nord-est Italia a ottobre 2018.

Grazie ad un accordo di collaborazione con il comune di Ampezzo, Legnoservizi e il PEFC Italia, gli organizzatori del Campionato Mondiale di Deltaplano hanno così aderito alla “Filiera Solidale PEFC”, iniziativa lanciata dal PEFC Italia a sostegno delle aree colpite lo scorso anno da fenomeni atmosferici estremi. La sostenibilità della manifestazione sarà ribadita anche dall’uso esclusivo di materiale in carta certificato PEFC per tutte le attività connesse alla manifestazione.

Il Centro operativo del Campionato sarà Tolmezzo (UD), dove si svolgeranno – tra le altre – la cerimonia di apertura (prevista per sabato 13 luglio), quella di chiusura (prevista per sabato 27 luglio) e le premiazioni. I decolli avverranno da tre siti principali: il Monte Valinis, a Meduno (PN), il monte Cuarnan, in comune di Gemona del Friuli (UD) e dal Monte Valsecca. Per quanto riguarda gli atterraggi, sede principale sarà quella di Bordano (UD), mentre le avio superfici di Enemonzo (UD), Cividale del Friuli (UD) ed eventualmente Villach in Austria fungeranno da supporto. Pronti al via 130 piloti, in rappresentanza di 36 Nazioni, tra cui Australia, Brasile, Italia, Austria, Repubblica Ceca, Giappone, Nuova Zelanda e Regno Unito. Novità assoluta di questi mondiali sarà lo streaming dell’evento, con un sistema di live tracking che permetterà di seguire in diretta le rotte dei piloti sia sulla pagina Facebook che sul sito ufficiale della manifestazione www.italy2019.com.

“La tempesta Vaia ha provocato enormi danni in un’area di 42.500 ettari di foreste nel Nord Italia, di cui quasi 4mila in Friuli Venezia Giulia, radendo al suolo complessivamente 8 milioni di metri cubi di legno. Per contribuire al ripristino dei danni, PEFC Italia ha lanciato il progetto Filiera Solidale, proponendo un logo per il legname proveniente dall’allestimento delle piante abbattute da Vaia”, spiega Maria Cristina D’Orlando, Presidente PEFC Italia.

“La priorità è ora organizzare il recupero delle piante danneggiate e la loro valorizzazione produttiva: per questo PEFC chiede alle imprese italiane di utilizzare il legno proveniente da Vaia, sostituendo in parte le importazioni (che rappresentano l’80% del legname lavorato), e propone ai consumatori di scegliere i prodotti fatti con questo legno. Siamo fieri di poter dire che anche il Campionato Mondiale di Deltaplano, evento internazionale straordinario che si svolge per la prima volta in Friuli Venezia Giulia, aderisce alla Filiera Solidale, contribuendo al ripristino delle foreste distrutte”.

“Un evento così importante che si svolge a diretto contatto con la natura non poteva, del resto, che trasmettere anche un messaggio di rispetto del patrimonio forestale. – conclude D’Orlando –  Attraverso lo sport raccontiamo così ai cittadini il valore della certificazione forestale e sosteniamo le comunità che vivono nelle aree interne della penisola, prime custodi di boschi e foreste”.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Sessant’anni fa la prima Marcia per la pace

Dal numero di settembreEra il 24 settembre 1961 quando Aldo Capitini organizzò l'appuntamento intorno al quale è cresciuto il movimento nonviolento italiano. Il nostro speciale con le voci dei protagonisti di ieri e di oggi: "Un mondo diverso è sempre possibile"

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

In Italia è boom di tartarughe marine

In queste settimane la schiusa delle uova deposte nei nidi, cui segue l'ingresso dei piccoli in mare. Legambiente stima che quest'anno siano oltre 10 mila quelli con passaporto italiano

Benessere animale, le associazioni: “Etichettatura senza modifiche tradisce i consumatori”

La certificazione volontaria che deve essere votata in Conferenza Stato-Regioni garantirebbe priorità di accesso a fondi Pac e Pnrr. Ma senza modifiche sarebbe solo l’ennesimo regalo agli allevamenti intensivi. L’allarme degli ambientalisti

“The denial”, lo spot di Fridays for Future in occasione del 24 settembre

Il prossimo sciopero globale del clima è annunciato da un video dal carattere metaforico. Negare la crisi climatica è come correre verso un muro
Ridimensiona font
Contrasto