Cambiamenti clima, intesa tra ministero dell’Ambiente e Cassa depositi e prestiti

Accordo per realizzare la Climate sustainable development italian platform per promuovere progetti di mitigazione e adattamento in Paesi di interesse per la cooperazione ambientale

esondazione del torrente Baganza

Cassa depositi e prestiti e Ministero dell’Ambiente hanno firmato un accordo per la realizzazione della “Climate and Sustainable Development Italian Platform” (Piattaforma italiana per il clima e lo sviluppo sostenibile), “finalizzata alla promozione di progetti di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici in Paesi di interesse per la cooperazione ambientale italiana”. Nel renderlo noto con un comunicato, la Cassa depositi e prestiti (Cdp) spiega che l’iniziativa “da un lato, rappresenta un passaggio fondamentale della strategia nazionale nella lotta ai cambiamenti climatici, nel solco degli impegni assunti con l’Accordo di Parigi sul Clima e con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite; dall’altro, rafforza l’azione del sistema Paese nella promozione della sostenibilità a livello globale, che rappresenta un fattore cruciale per la crescita dell’Italia, come chiaramente sottolineato dal carattere universale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile “. La Piattaforma “intende fare leva sui capitali pubblici, per catalizzare e veicolare risorse aggiuntive dal settore privato, in un orizzonte di medio-lungo periodo” spiega la nota. Nel quadro dell’accordo, Ministero e Cdp “struttureranno strumenti finanziari innovativi, in grado di adattarsi alle specifiche esigenze e alle caratteristiche dei Paesi destinatari degli interventi e di garantire la massima flessibilità ed efficienza. La Piattaforma rappresenta un’importante partnership tra istituzioni pubbliche e private per promuovere la sostenibilità e costituirà la base di partenza per la collaborazione con altri attori nazionali e internazionali”.