Le calotte polari si stanno sciogliendo 6 volte più in fretta rispetto agli anni Novanta

Secondo una ricerca condotta da 89 scienziati il fenomeno è particolarmente accentuato in Groenlandia e Antartide. Il 2019 potrebbe confermarsi l’anno record. Senza rapidi tagli alle emissioni di carbonio aumenteranno i livelli degli oceani e il rischio di inondazioni / Clima, c’erano una volta i ghiacciai / Intervista al glaciologo Marco Tedesco

ghiacci Groenlandia Antartide

Secondo un lavoro di ricerca conclusosi l’11 marzo e di cui ha dato notizia il quotidiano britannico The Guardian, le calotte polari si stanno sciogliendo sei volte più velocemente rispetto agli anni Novanta. L’analisi è stata condotta da un team di 89 scienziati provenienti da 50 organizzazioni internazionali, e ha incrociato i risultati di 26 indagini sullo scioglimento dei ghiacci, compresi quelli raccolti da 11 esplorazioni satellitari.

Secondo lo studio il 2019 ha tutte le carte in regola per confermarsi l’anno record per la perdita di ghiaccio in Groenlandia e Antartide, dove il fenomeno si sta verificando nello scenario peggiore, in rapporto ai livelli di riscaldamento climatico, che era stato delineato dall’Ipcc (Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici). Senza rapidi tagli alle emissioni di carbonio, sarà sempre più concreto il rischio di un aumento dei livelli degli oceani. Ciò esporrebbe circa 400 milioni di persone in tutto il pianeta al rischio di inondazioni ogni anno entro la fine del secolo. Secondo l’Ipcc se prima di questi ultimi dati l’innalzamento del livello del mare entro il 2100 sarebbe dovuto essere di 53 cm, a questi adesso se ne potrebbero aggiungere altri 17 cm. E circa un terzo dell’innalzamento totale del livello del mare proverrà proporio dalla perdita di ghiaccio in Groenlandia e Antartide.

Prima del 2019, l’anno record per lo scioglimento dei ghiacci della Groenlandia e dell’Antartide era stato il 2010 a seguito di una serie di estati molto calde. Tra il 2000 e il 2010 si erano sciolte 475 miliardi di tonnellate di ghiaccio, una cifra sei volte superiore rispetto agli 81 miliardi di tonnellate all’anno perse negli anni Novanta. In totale, tra il 1992 e il 2017 le due calotte polari hanno perso 6,4 tonnellate di ghiaccio, il 60% delle quali in Groenlandia.