giovedì 21 Gennaio 2021

Braccio di ferro fra Varsavia e Bruxelles

Non sono soltanto le vicende di una foresta millenaria a turbare i rapporti tra Varsavia e Bruxelles. L’asse politico è in equilibrio precario dopo lo strappo che il 20 dicembre scorso ha portato la Commissione europea ad annunciare l’avvio delle procedure per l’applicazione dell’articolo 7 del Trattato di Lisbona contro la Polonia. Una decisione senza precedenti nella storia dell’Unione, che con questa misura intende tutelare il rispetto dei suoi valori fondamentali. Se il procedimento arriverà fino in fondo nei prossimi mesi, Varsavia potrebbe perdere il suo diritto di voto nelle istituzioni europee, ma soprattutto i finanziamenti.

La pietra dello scandalo sono due leggi di riforma della Corte suprema e del Consiglio nazionale giudiziario. Assieme a provvedimenti che riformano la giustizia ordinaria e il tribunale costituzionale, uno dei poteri dello Stato passa sotto il controllo del governo guidato dal partito Diritto e giustizia (Pis), ascrivibile alla destra nazionalista. Per mandare lo Stato membro “dietro la lavagna”, l’Ue avrebbe bisogno di un voto unanime degli altri Paesi. Ma al momento l’Ungheria di Viktor Orbàn appoggia le scelte polacche, perciò Bruxelles potrebbe forzare la mano chiedendo un voto di maggioranza.

Francesco Panié
Giornalista ambientale. per La Nuova Ecologia cura inchieste e approfondimenti su globalizzazione. inquinamento. clima. agricoltura e beni comuni. twitter @francesco.panie

Articoli correlati

Le armonie della bellezza, presentazione dell’accordo sul terreno di Claudio Abbado

Appuntamento domani, 21 gennaio, alle ore 11.00 sulle pagine Facebook di Legambiente e della Nuova Ecologia e sul sito della Nuova Ecologia

Sequestrato allevamento “lager” di 859 cani a Trecastelli, provincia di Ancona

Chihuahua, barboncini e maltesi maltrattati. Legambiente: "Gestione criminale, priva delle basilari attenzioni. Emergenza sanitaria senza precedenti, il più grande focolaio di brucellosi in Europa. Priorità assoluta alla salute di animali e persone”

I “Marcelli” che abitavano il futuro

Dal mensile di gennaio - Cini e Buiatti ci hanno insegnato che la scienza non è neutrale e neanche un’opinione. Parole che sono un faro oggi, fra comunicazioni scientifiche e di marketing sui vaccini, necessità di trasparenza dei dati e loro segretezza, rassicurazioni e negazionismo 

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Le armonie della bellezza, presentazione dell’accordo sul terreno di Claudio Abbado

Appuntamento domani, 21 gennaio, alle ore 11.00 sulle pagine Facebook di Legambiente e della Nuova Ecologia e sul sito della Nuova Ecologia

Sequestrato allevamento “lager” di 859 cani a Trecastelli, provincia di Ancona

Chihuahua, barboncini e maltesi maltrattati. Legambiente: "Gestione criminale, priva delle basilari attenzioni. Emergenza sanitaria senza precedenti, il più grande focolaio di brucellosi in Europa. Priorità assoluta alla salute di animali e persone”

I “Marcelli” che abitavano il futuro

Dal mensile di gennaio - Cini e Buiatti ci hanno insegnato che la scienza non è neutrale e neanche un’opinione. Parole che sono un faro oggi, fra comunicazioni scientifiche e di marketing sui vaccini, necessità di trasparenza dei dati e loro segretezza, rassicurazioni e negazionismo 

Progetto Ecco, nasce a Palermo il Ri-Hub della rigenerazione

Una collaborazione tra realtà locali per recuperare apparecchiature elettroniche. La partecipazione è aperta a tutti

La balenottera spiaggiata a Sorrento arriva a Napoli per necroscopia

Stanotte l'ultimo viaggio in mare per il mammifero che potrebbe essere il più grande mai visto nel Mediterraneo. Il Parco Marino di Punta Campanella:" Un esemplare straordinario"