sabato 23 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

Amazzonia, Bolsonaro denunciato per crimini contro l’umanità

La Ong austriaca AllRise ha presentato un rapporto alla Corte penale internazionale dell’Aia accusando il Presidente di distruggere l’Amazzonia. Per l’Ong: “I crimini contro la natura sono crimini contro l’umanità”

L’Organizzazione non governativa austriaca AllRise ha presentato martedì 12 ottobre una denuncia contro il presidente brasiliano Jair Bolsonaro alla Corte penale internazionale (Icc) dell’Aia per “crimini contro l’umanità”: lo rende noto il quotidiano Estado de São Paulo.

La causa, intitolata “Pianeta contro Bolsonaro” accusa il presidente brasiliano di aver agito per l’aumento della deforestazione e degli incendi in Amazzonia e l’aumento delle emissioni di CO2, considerati nel complesso un attacco all’umanità. Un video è stato rilasciato dall’ente per rafforzare l’accusa, che è supportata da 300 pagine di studi scientifici.

Cover Nuova Ecoligia ottobre 2019
Nuova Ecologia, ottobre 2019

La Corte penale internazionale ha giurisdizione in 120 paesi, tra cui il Brasile, e giudica gli individui per crimini di guerra, genocidio, crimini ambientali e crimini contro l’umanità. Alla Corte dell’Aia, Bolsonaro è già stato incriminato altre cinque volte.

Secondo i dati, oggi l’Amazzonia emette più anidride carbonica di quanta ne sia in grado di assorbire. “Nella denuncia presentiamo prove che mostrano come le azioni di Bolsonaro abbiano una connessione diretta con le conseguenze negative dei cambiamenti climatici in tutto il mondo”, ha spiegato in un comunicato stampa il fondatore di AllRise, Johannes Wesemann. “I crimini contro la natura sono crimini contro l’umanità”, ha aggiunto.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Verso G20 di Roma e Cop26, Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

QualEnergia SETTEMBRE/OTTOBRE 2021

FOCUS KEY ENERGY 2021 Fiera internazionale del clima, rinnovabili, efficienza e mobilità; Rimini 26-29 ottobre RINNOVABILI CONTRO IL CARO BOLLETTE In vista della Cop26 accelerare sul contenimento...

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Verso G20 di Roma e Cop26, Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Stadi e impianti sportivi in Italia, il 60% costruito prima del 1980

Dal mensile - In Italia ci sono circa centomila impianti sportivi, il 60% costruito prima del 1980. Riqualificarli, evitando nuovo cemento, è la tattica vincente. Per tutti

Giochi senza impatto

Dal mensile - I testimonial green prendono campo nello sport. E con “Ecoevents” anche le grandi manifestazioni diventeranno sostenibili
Ridimensiona font
Contrasto