martedì 19 Gennaio 2021

Al via la campagna “Compostabile, una scelta naturale” sul corretto smaltimento di biopolimeri

È stato in occasione dell’edizione 2020 dell’EcoForum svoltasi gli scorsi 21 e 22 ottobre a Roma, che BioTable ha inaugurato un’importante partnership con Legambiente che proseguirà nel corso del 2021.
L’Associazione ambientalista ha infatti sposato l’impegno e il percorso green-oriented intrapreso dall’azienda: una strategia aziendale che parte dalla natura e termina restituendo nuova energia al pianeta, seguendo i principi dell’economia circolare. Primo caso italiano di conversione industriale dalla plastica tradizionale a un biopolimero che può essere riutilizzato come fertilizzante, BioTable è fondata sul concetto chiave che l’ambiente che ci circonda sia un valore assoluto e per questa ragione s’impegna fortemente nel limitare l’inquinamento atmosferico e il consumo di energia e nel progettare reali percorsi di sviluppo sostenibile.

Un processo di trasformazione aziendale iniziato nel 2014, quando l’azienda ha destinato
importanti investimenti in ricerca e sviluppo per la propria conversione alle bioplastiche,
individuando un materiale bio-based e non inquinante che rendesse biodegradabili e compostabili i suoi prodotti, attraverso il diretto smaltimento nell’organico.
“La partnership con Legambiente nata quest’anno è il coronamento degli sforzi e dell’impegno messi in campo dalla nostra azienda – spiega Carmine Caputo CEO dell’azienda – La salvaguardia dell’ambiente e del Pianeta è la più grande sfida che l’umanità sia stata mai chiamata ad affrontare e la nostra realtà vuole avere un ruolo attivo, positivo e propositivo in questo importante processo di cambiamento”.

Compostabile, una scelta naturale” è la campagna di sensibilizzazione firmata BioTable, in partnership con Legambiente, che avrà l’importante obiettivo di sensibilizzare i consumatori sul corretto smaltimento di oggetti di uso quotidiano realizzati con biopolimeri compostabili, educare a non sprecare utilizzando con coscienza le giuste quantità e insegnare la pratica di un corretto smaltimento dei rifiuti compostabili conferendoli direttamente nell’umido insieme agli scarti di cucina, per poi essere trasformati in compost con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale dei rifiuti.

Un’operazione che ha l’obiettivo di portare un grande contributo per la pratica su larga scala di comportamenti virtuosi che non potranno che avere un effetto positivo sull’ambiente che ci circonda e sulla vita delle persone.
“Lo sviluppo di una economia circolare e sostenibile – conclude il CEO – è un processo che il
settore produttivo europeo e italiano dovrà necessariamente percorrere e sarà proprio la leva della qualità ambientale che potrà fare da elemento differenziante vincente sui mercati internazionali: un circolo virtuoso che porterà l’industria a investire in innovazione e determinare una richiesta di figure professionali specializzate. Senza dimenticare che l’economia circolare può e deve costituire uno dei pilastri del Recovery Plan per il decollo, oggi più che mai, di una delle più importanti eccellenze del nostro Paese”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

A Nemi la raccolta differenziata vola dal 4 al 75%

Nel comune dei Castelli Romani balzo in avanti già dal primo mese in cui sono stati eliminati i cassonetti stradali. Scarti cittadini ridotti di circa un terzo e oltre l'80% in meno di indifferenziato a smaltimento

Incendi in Australia, minacciati gli habitat di 191 specie animali

Tra queste, 49 ne hanno perso più dell'80%. Tra giugno 2019 e febbraio 2020 in totale più di 15mila roghi. Wwf lancia l'iniziativa “Regenerate Australia” per il recupero della fauna selvatica

Mobilità urbana, nel 2020 +84,5% di veicoli a due ruote elettrici venduti

Superati per la prima volta i 10mila veicoli immatricolati. Sale la disponibilità media di piste ciclabili, per i motocicli in calo l'accesso alle corsie riservate ai mezzi pubblici. I dati del quinto rapporto dell’Osservatorio Focus2R promosso da Confindustria Ancma e Legambiente

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

A Nemi la raccolta differenziata vola dal 4 al 75%

Nel comune dei Castelli Romani balzo in avanti già dal primo mese in cui sono stati eliminati i cassonetti stradali. Scarti cittadini ridotti di circa un terzo e oltre l'80% in meno di indifferenziato a smaltimento

Focus 2 ruote, presentazione del report 2021

Appuntamento lunedì 18 gennaio alle ore 11.00 sul sito de La nuova ecologia e su ancma.it

Mobilità sostenibile, l’Italia investe ancora troppo in combustibili fossili

I dati del nuovo studio di Transport & Environment. Dei bus immatricolati nel 2019, solo il 5,4% è a zero emissioni. Legambiente: "Serve un cambio di passo"

Sorrento, trovata morta la balenottera arenata ieri nel porto

Il corpo era a circa 12 metri di profondità. Ultimi aggiornamenti indicano che l'animale sul fondo sarebbe più grande di quello visto ieri sera

La campagna “Alleva la speranza” al fianco di chi non abbandona le terre del terremoto

Riparte “Alleva la speranza +”, la campagna promossa da Legambiente ed Enel per sostenere le realtà colpite da terremoto e pandemia. Che per ricominciare puntano su turismo di prossimità, natura e storia