Al Bioparco di Roma è arrivato un orso gatto in via di estinzione

Si tratta di una femmina di binturong di 13 anni, proveniente dal Safari Park di Longleat in Inghilterra. La sua specie è fortemente minacciata di estinzione a causa della deforestazione e del bracconaggio

Un esemplare di Binturong

Al Bioparco di Roma è arrivata Arabella. Si tratta di una femmina di ‘orso gatto’ (binturong in lungua malese) di 13 anni nata allo zoo di Dortmund e proveniente dal Safari Park di Longleat, in Inghilterra. In realtà l’animale non ha affinità né con i gatti né con gli orsi, ma appartiene all’ordine dei carnivori, si nutre anche di frutti e fiori, e abita le foreste tropicali del sud-est asiatico, fino a 3.000 metri di altitudine.

Questa specie è minacciata di estinzione e la sua consistenza numerica in natura si è ridotta del 30% nell’ultimo ventennio a causa della deforestazione e del bracconaggio per la carne e per la pelliccia, ma anche per via del mercato degli animali da compagnia e per la medicina tradizionale cinese, considerato che le sue ghiandole perianali sono utilizzate per la cura di malattie mentali.

Il binturong è considerato ”vulnerabile” dalla IUCN (Unione Mondiale per la Conservazione della Natura). Per questo motivo il Bioparco partecipa al programma EEP (European Endangered species Programme) per contribuire alla tutela di questa specie.