Più valore alla biodiversità

DAL MENSILE Perché è urgente accrescere gli sforzi di protezione al di fuori dei confini delle aree protette

Riserva naturale dei Laghi di Conversano e Gravina di Monsignore

L’ultimo rapporto dell’Ipbes sulla biodiversità presenta un quadro inquietante: la natura sta diminuendo a ritmi senza precedenti nella storia umana. Circa un milione di specie, una su nove, è a rischio di estinzione. Distruzione di habitat, abuso delle risorse, inquinamento, cambiamenti climatici e specie aliene invasive sono le cause. Stiamo erodendo le basi stesse delle nostre economie, i mezzi di sussistenza, la sicurezza alimentare, la salute e la qualità della vita in ogni regione e angolo del mondo. Dei 20 obiettivi strategici dell’Onu per arrestare il declino della natura entro il 2020, solo quattro sono sulla buona strada, tra cui quello di avere almeno il 17% delle aree terrestri e delle acque interne e il 10% delle aree marine e costiere sotto un regime di protezione.

Le aree protette sono e dovranno essere il fondamento della conservazione, ma occorre definire target più ambiziosi in termini di estensione, connettività, governance. Tuttavia da sole non saranno sufficienti a invertire il declino della biodiversità. È urgente accrescere gli sforzi al di fuori dei confini delle aree protette, dove si trova gran parte della biodiversità e agiscono le pressioni e le cause dirette del peggioramento dell’integrità biologica. L’uso sostenibile della biodiversità deve entrare, con urgenza, nelle politiche settoriali (agricoltura, selvicoltura, pesca, attività estrattive, turismo, trasporti, industria, manifatturiero) e intersettoriali (mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, sviluppo rurale, sviluppo sostenibile, commercio e cooperazione internazionali, gestione delle acque). La premessa è il riconoscimento del valore della biodiversità e dei servizi che essa fornisce per ogni settore produttivo e, in generale, per la prosperità economica e sociale. Un elemento chiave per avere politiche future più sostenibili è l’evoluzione dei sistemi finanziari ed economici per costruire un’economia globale davvero attenta all’ambiente. 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER