giovedì 22 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Autunno con i “Cammini di Pace”

Cammini di pace

Camminare con gli altri, praticando il silenzio nelle foreste toscane impregnate di sacralità, immergersi nella natura selvaggia e incontaminata della Sardegna, ritrovare dentro di sé l’armonia e la forza degli elementi naturali sulle rive del Delta del Po, rinfrescarsi lungo le coste dell’isola di Creta, culla di una civiltà antichissima, dalla forte simbologia magica: i Cammini di Pace sono viaggi in cui il camminare diventa lo strumento privilegiato di incontro con la Natura, con sé stessi e con gli altri. Grazie agli spunti di riflessione e le pratiche di meditazione proposte dalla guida e con il sostegno del gruppo, si apriranno al viaggiatore nuove possibilità nel campo dell’attenzione, della consapevolezza, della condivisione.

I Cammini di Pace sono tutti diversi, ognuno con il suo approccio specifico e una sua guida esperta che condurrà alla conoscenza di pratiche differenti: da quelle zen e sciamaniche alla meditazione, all’ecopsicologia, al deep walking, tutte con l’obiettivo comune di fare tesoro della lentezza, del silenzio, dell’osservazione, dell’incontro, della curiosità, del non giudizio, dell’ascolto, dell’accoglienza dell’altro in un percorso nuovo di conoscenza.

“Camminare è sempre stato un mezzo importante per conoscere e per conoscersi – dichiara Luca Gianotti coordinatore della Compagnia dei Cammini – chi si mette in cammino, anche inconsapevolmente, si mette in relazione con il terreno esterno, con il proprio corpo e la mente, con la parte poetica e spirituale di cui l’esistenza umana è avvolta. E’ per questo che consigliamo i Cammini Pace per vivere il camminare come un momento per ritrovare la lentezza”.

Il primo appuntamento di Cammini di Pace sarà dal 15 al 22 Settembre nella Sardegna selvaggia del Supramonte di Baunei. Trekking avventuroso di media difficoltà tra mare e monti, grazie al deep walking, camminata meditativa consapevole, seguendo le tradizioni del buddismo zen e dello sciamanesimo tolteco. Tra sveglia presto, esercizi di Qi Gong, letture lungo il cammino si pratica l’ascolto e si lavora sulla consapevolezza, anche nel mangiare e nel bere. 

Per immergersi nella natura al ritmo lento dei propri passi, si partirà da Genna Sarbene passando per Cala di Luna, Cala Sisine, Cala Goloritzè, Portu Pedrosu, Capo Monte Santu, Pedra Longa, alla volta del Golfo di Orosei, una delle poche aree marine incontaminate d’Italia, senza strade che la percorrono: calette nascoste con acqua trasparente, boschi di lecci e oleandri, antichi ovili di ginepro e sassi, grotte in cui ripararsi. Si dorme in sacco a pelo, all’aperto, si mangiano piatti tipici locali ogni sera al ristorante o presso gli ovili di pastori molto ospitali, dove stare insieme e ballare musica intorno al fuoco.

Cinque giorni nelle Foreste Casentinesi, da La Verna a Camaldoli, in Toscana, scelte nei secoli da molti santi come “deserto” dove abitare, meditare e incontrare il divino, è il nuovo cammino di pace in programma dal 29 settembre al 3 ottobre. Un viaggio in cammino di media difficoltà, scandito dal ritmo della meditazione: camminare, mangiare, riposarsi coltivando la pratica del silenzio per poi condividere, a fine giornata, sensazioni ed esperienze. La sacralità dei luoghi, l’immergersi nella natura, il silenzio come esercizio dei sensi ed attenzione al sé, all’altro e all’ambiente circostante diventano nutrimento per i singoli ed arricchimento per l’intero gruppo. Seguendo le orme di san Francesco, i passi di pace condurranno fino all’antico rifugio di san Romualdo, accompagnati dalla sinfonia dei colori autunnali, dai profumi e dai sapori del pecorino del Pratomagno, dei tortelli casentinesi, e della polenta con i funghi porcini.

Dall’11 al 14 Ottobre, è in programma un cammino sulle rive del Delta del Po, da Comacchio a Ravenna, un viaggio di bassa difficoltà all’insegna delle semplici e antiche pratiche dell’ecopsicologia, la disciplina che si propone di riconnettere l’uomo con la madre Terra. Seguendo un’immaginaria ruota degli elementi naturali, tradizione presente nelle culture di molti popoli compresi Etruschi e Celti che in queste terre soggiornarono, ogni giorno sarà dedicato alla scoperta di come acqua, aria, terra e fuoco siano paradigmi del nostro mondo interiore.

 Dal 12 al 21 ottobre, si andrà alla scoperta di Creta, l’isola delle capre, delle gole e degli dèi attraverso la pratica del Deep Walking che prevede camminata meditative e consapevoli, proposte dalla guida seguendo le tradizioni del buddismo zen e dello sciamanesimo tolteco. L’itinerario si snoderà tra il mare ed i villaggi dell’entroterra, attraversando le gole di Aradena, di Samaria e quelle di Agia Irini, visitando chiesette bizantine come quella di Agios Pavlos e passando per le rovine di Lissos fino a Paleohora. Oltre al trekking, ci sarà tempo per godere della bellezza della spiaggia e si visiterà la bellissima cittadina arabo-veneziana di Chania. Il tutto assaggiando i tipici piatti del luogo – tzaziki, insalate greche e yogurt con miele – conoscendo e scoprendo le varietà di endemismi dell’isola – i fiori e le capre selvatiche che assomigliano a camosci – nonché i simboli di una civiltà tanto antica quanto unica.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Protetto: QualEnergia marzo/aprile 2021

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA ATTIVA UN ABBONAMENTO ACQUISTA UNA COPIA SFOGLIA I NUMERI PRECEDENTI (FREE)

QualEnergia marzo/aprile 2021

ITALIA CLIMATE NEUTRAL 2050 FOCUS SUL PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA   RISERVATA AGLI ABBONATI: CLICCARE QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA IN OMAGGIO PER TUTTI: CLICCARE QUI...

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

Un appello importante lanciato oggi in occasione della Giornata mondiale della Terra. Il suolo è un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano
Ridimensiona font
Contrasto