domenica 17 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

Vittorio Cogliati Dezza

Sessant’anni fa la prima Marcia per la pace

Dal numero di settembreEra il 24 settembre 1961 quando Aldo Capitini organizzò l'appuntamento intorno al quale è cresciuto il movimento nonviolento italiano. Il nostro speciale con le voci dei protagonisti di ieri e di oggi: "Un mondo diverso è sempre possibile"

Grazie Marcello, maestro dell’ambientalismo scientifico

Ci ha lasciato Marcello Buiatti. Era uno scienziato rigoroso ed un ironico comunicatore, legato alle sue radici, politicamente sempre schierato ed impegnato Non è una bella settimana per Legambiente e per l’ambientalismo. Ci ha lasciato Rita Tiberi, un’amica, una colonna silenziosa e volitiva, una militante, strappata dal Covid. E ieri è arrivata la notizia che ci ha lasciato Marcello Buiatti,...

Partecipazione, Terzo Settore e Reti civiche

Siamo ad un passaggio storico. La pandemia ha messo in campo processi inimmaginabili 10 mesi fa a cui bisogna rispondere con novità sostanziali, nella politica e nel sociale. Non era scontato che la “vecchia” Europa fosse capace di lanciare un programma come NextGenerationEU, ed oggi non è scontato come ne usciremo. Questo il filo conduttore dei due eventi dedicati alle...

In Italia riparte il treno dell’accoglienza, ora servono nuovi binari

Modificati decreti Salvini sull'immigrazione. Ripristinati, tra gli altri, diritti alla registrazione anagrafica e alla protezione umanitaria

Rivoluzionare la normalità, ripartire in direzione contraria

DAL MENSILE La pandemia è un’interfaccia fra la crisi ecologica del pianeta e quella che nasce dall’intreccio fra le disuguaglianze sociali, sanitarie e ambientali. Il Covid-19 colpisce tutti ma non allo stesso modo

 

Perché il Coronavirus ci richiama al rispetto dei diritti umani per tutti

Tra i moltiplicatori del rischio diffusione del Covid-19 ci sono i principali effetti del primo Decreto Salvini. Ma, soprattutto adesso, non c’è chi ha più diritto di altri a essere salvaguardato e curato / La campagna #ioaccolgo

“Montagne e territori marginali sono uno spazio della possibilità”

L’architetto Antonio De Rossi, curatore di “Riabitare l’Italia”, raduna storici, geografi, antropologi, sociologi, economisti e ambientalisti per ragionare sul futuro delle nostre aree interne

Rifugiati, gli “effetti collaterali” del decreto sicurezza

Di fronte all’ondata reazionaria legata alla legge 132 voluta dal ministro Salvini la resistenza aumenta e alza la sua voce. Lo fa con la nave Mediterranea e l’impegno delle ong. L’ultimo atto è la campagna “Io accolgo” Giornata mondiale del rifugiato, 70 milioni in fuga Una coperta per dire no alla chiusura dei porti

A Napoli in marcia contro disuguaglianze, razzismo e discriminazioni

Il 4 maggio alle 10.30 da piazza Mancini parte la terza tappa della marcia 'People - Prima le Persone'. Un'occasione importante per ricordare l’art. 3 della Costituzione, in tempi in cui l’uguaglianza tra tutti i cittadini viene messa pericolosamente in discussione

L’inquinamento non è democratico

Di fronte ai guasti ambientali c'è chi paga di più. E sono le persone socialmente più fragili. Le proposte del Forum Disuguaglianze Diversità verranno presentate il 25 marzo ICONA recensioniL'intervista a Fabrizio Barca ICONA recensioniE il reddito va giù

Veleni d’Italia

Nel suo ultimo libro la giornalista Marina Forti ripercorre la storia dei disastri ambientali. E quella della reazione civica dal basso sempre più forte

Decreto sicurezza: ecco perché è sbagliato

Se avrete la pazienza di leggere tutte le 28 storie del dossier di Legambiente sull'accoglienza diffusa probabilmente succederà anche a voi di chiedervi con stupore: perché smontare una cosa che funziona e che fa bene all’Italia? di VITTORIO COGLIATI DEZZA / Legambiente presenta "L'accoglienza che fa bene all'Italia" / Onu: "Il governo italiano semina odio"

Decreto sicurezza: fotografia di un Paese che rischia la deriva

Il provvedimento punta a cambiare la natura della società italiana, il suo spirito profondo, fatto di solidarietà e di ricchezza di relazioni umane. Si mettono le basi per trasformare il prossimo in un nemico, di cui bisogna aver paura

Un’esperienza controcorrente

‘La salute non è l’effetto della medicalizzazione ma  il risultato di un sistema  di relazioni che rompono la solitudine e l’abbandono’ / Trieste, una città che cura  

Diritti tumefatti

Una riflessione sul film “Sulla mia pelle”, specchio fedele e impietoso dell’Italia contemporanea. Un Paese in cui, senza le “giuste conoscenze”, una famiglia resta disarmata di fronte alla violenza della burocrazia e del potere

Sommosse epistolari

Neanche il tempo di riporre le magliette rosse che è partita un’altra azione di disobbedienza civile contro i diktat del ministro Salvini in tema migranti. A lanciare la mobilitazione è un collettivo di artisti, che vuole inondare il Viminale di cartoline... / L'appello di Msf al presidente del Consiglio

Rompere gli steccati

Come costruire un nuovo movimento.  Partendo dal mondo associativo

Vertice di Bruxelles: hanno vinto tutti!

L’accordo è stato raggiunto ma l’unica cosa su cui sono tutti d’accordo è l’elenco delle cose su cui non sono d’accordo

Piccoli comuni, luoghi di innovazione sociale e economica

IL COMMENTO. Gli appuntamenti di Voler Bene all’Italia, il 2 e il 3 giugno, saranno l’occasione per fare un altro passo avanti nella consapevolezza della sfida che ci attende

“E’ arrivato il momento di cambiare passo per essere maggioranza”

«Si possono scegliere soluzioni ambientaliste perché si è altruisti e si pensa al futuro del pianeta, ma anche perché si pensa a se stessi». Secondo l’autore di “Ecologia del desiderio” serve una nuova strategia di comunicazione

Fra diseguaglianze e diversità

L’82% della ricchezza è in mano all’1% della popolazione. Una forbice che si allarga dagli anni ‘80, e che ha avuto un’impennata nel 2008. Un progetto della Fondazione Basso per inveritire la tendenza

Sequestro nave ProActiva: serve una “voce alta” dall’Europa

Dopo il sequestro della nave ProActiva a Pozzallo, salta la legislazione internazionale sul dovere di soccorso in mare e di garanzia di sicurezza nei porti di arrivo. Così vince la logica del "fortino accerchiato"

La cittadinanza è un test per la classe dirigente

Un Paese che confonde l’accoglienza con il diritto di cittadinanza, come è stato fatto in questi mesi, si dimostra incapace di guardare avanti

Tutte le ragioni del Forum sulle disuguaglianze e le diversità

Si è acuita la distanza fra i centri urbani e le periferie, fra le aree urbane e quelle rurali.  I poveri pagano più di tutti il degrado ambientale, in termini di salute e di perdita del diritto di accesso alla ricchezza comune, mentre il degrado peggiora là dove c’è più povertà

“Siamo tutti antifascisti”

A Macerata la manifestazione indetta dopo il raid razzista di Luca Traini, con cinque migranti feriti a colpi di pistola

Rosarno, la morte di Becky Moses: un’altra fatalità?

Ancora una volta la morte di una giovane vita è il simbolo più drammatico del fallimento delle politiche di questo governo (e di chi lo ha preceduto) sul piano dei diritti e dell’accoglienza dei migranti

Alla ricerca dell’Ibis

È il racconto in prima persona di un progetto di ricerca scientifica, che penetra nel magma sociale, politico ed ecologico del regime di Assad. Fino alle porte del disastro

Legge sulla cittadinanza: il tempo è ora

Il 20 novembre è la Giornata internazionale delle Nazioni Unite per i Diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Proprio oggi si apre l'ultima finestra possibile perché l'Italia faccia un passo di civiltà.  In varie città italiane si terranno presidi e girotondi, a cominciare da quello in piazza Montecitorio a Roma alle 16

Ma c’è stato un terremoto in Iran?

Mentre l'Italia è concentrata sulla sua disfatta calcistica sta scivolando sulla nostra pelle come acqua tiepida il dramma in corso. In un Paese per certi versi molto simile al nostro. Soprattutto sul fronte dell'edilizia

Controcorrente

Le parole ci aiutano a dare un ordine al dolore caotico che ci prende di fronte alla mancanza di una persona cara. Oggi, da quando ho appreso della morte di Giuliano, mi rendo conto che questa è la parola su tutte che mi torna sempre in mente

Migranti, i piccoli comuni fanno scuola d’accoglienza

A 4 anni dalla strage di migranti a Lampedusa  e dopo l’istituzione lo scorso anno della giornata in memoria delle vittime dell’immigrazione sono i centri come Scicli, Riace, la rete welcome voluta dalla Caritas nel beneventano, Ventotene ed altri a raccogliere il testimone dell’integrazione. Mentre l’Europa si arrocca e il razzismo si insinua nel nostro Paese

ICONA_recensioni#Divertedaid: L'inchiesta che svela la verità sul Trust fund

Fraternité: aiutiamoli a casa loro?

Oggi è il 14 luglio, festa nazionale francese. Oggi Legambiente insieme a tante organizzazioni sociali e sindacali, movimenti e ong sarà in piazza davanti all’ambasciata francese a Roma e alle altre rappresentanze francesi nel Paese per ricordare quella grande parola d’ordine della Rivoluzione francese che oggi l’Europa ha dimenticato
ICONA_recensioni14 luglio: quale fraternité?

“Profughi ambientali”? L’Europa sta a guardare

In occasione della giornata mondiale del rifugiato è importante evidenziare che i cambiamenti climatici cominciano ad essere una delle principali cause delle migrazioni internazionali. Ma nessun migrante alla domanda su che cosa lo ha costretto a fuggire risponderà questo. Poiché non avrebbe diritto a nessuna protezione

Quei “taxi abusivi” nel Mediterraneo

Le insinuazioni sui legami fra ong e scafisti vogliono soltanto evitare che gli interventi di soccorso ai migranti siano troppo efficienti

La sindrome “Donald T” colpisce anche l’Europa

IL COMMENTO. Il presidente del Consiglio Europeo ha dichiarato ieri che l’unico modo per impedire i morti nel Mediterraneo è bloccare l’arrivo dei barconi dalla Libia. La determinazione dei partiti al governo in Europa a inseguire le destre più estreme sul loro terreno impedisce all’Unione Europea di avere una politica lungimirante

Grazie, Tullio De Mauro

Contro le derive tecnicistiche degli ultimi anni, per una scuola mai facile, ma attenta al punto di vista di chi apprende. Contro il semplicismo oggi imperante

Profughi ambientali e nuova cittadinanza

Al via "The path: la sfida delle migrazioni" presso la Pontificia Università Lateranense, a Roma. Due giornate, oggi e domani, organizzate da Legambiente  sulle politiche nazionali ed europee sui migranti. L'intervento di Vittorio Cogliati Dezza
ICONA_recensioni Il programma  
ICONA_documenti Dossier "Migranti ambientali e nuova e cittadinanza"

Elezioni Usa: assente ingiustificato il futuro

L'OPINIONE. Tra gli elettori di Trump domina la paura dei migranti, del terrorismo, della perdita del lavoro. Ma rabbia e paura convivono con nuove forze in campo: una vera e propria green society che pratica il futuro ma che non ha rappresentanza politica
ICONA_recensioniL'intervista a ERMETE REALACCI
ICONA_recensioniCop22: «Accordo Parigi va avanti»
ICONA_recensioniTrump: le reazioni degli ambientalisti
ICONA_recensioni Il commento di Rossella Muroni di Legambiente
ICONA_recensioniL'editoriale del direttore Enrico Fontana
ICONA_video Ronchi:«Preoccupato per Accordo di Parigi»

Ripensare la cittadinanza

Le migrazioni pongono una sfida alle istituzioni internazionali. Dobbiamo riconoscere lo status di “abitante” a chi si assume la responsabilità del territorio in cui vive

Il silenzio-assenso e la storiella dell’ubruiaco

Altro che riforma! Il governo Renzi sta portando a casa la deregulation che fallì a Berlusconi

L’ambiente fulcro del cambiamento nell’enciclica di Francesco

La "Laudato si'" è un documento ampio ed esaustivo alla cui base c'è la necessità di riconoscere che la crisi ecologica e  sociale sono due facce della stessa medaglia. L'analisi del presidente di Legambiente

Due giorni per la Terra  
La Coalizione per il clima: 5 consigli a Renzi
Un cronista in Vaticano di Gian Maria GIllio

Legambiente commenta l’enciclica di papa Francesco

Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente: “Un testo che ci riempie di soddisfazione, ma che ci chiama anche a uno scatto di responsabilità e a un maggiore impegno collettivo”

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Coldplay, tour mondiale a basso impatto

Consapevole della crisi climatica, la band britannica punta su ridotte emissioni di anidride carbonica, energia da fonti rinnovabili, coriandoli biodegradabili e sconti per chi raggiunge i concerti senza gravare sull'ambiente

Ecoturismo, gli Oscar di Legambiente alle migliori esperienze sostenibili e inclusive

Dall’Atlante della Mobilità Dolce all’app per scoprire un’area marina protetta, dagli orti sociali al book crossing: riconoscimenti a 5 strutture ricettive, 4 aree protette, una personalità e 2 network

Rinnovabili, Cingolani: “In Italia 3 gigawatt di impianti bloccati dalle Soprintendenze”

Il ministro nel suo intervento in Commissione Ambiente: "Rispetto assoluto per il paesaggio, ma anche per la lotta al cambiamento climatico. Dobbiamo raggiungere l'obiettivo del 72% di fonti pulite al 2030"

Roma, i bus turistici tornano nella zona a traffico limitato

Lo ha deciso il Tar del Lazio con la sospensione del divieto di circolazione. Le associazioni: "Sono mezzi vecchi e inquinanti. Rifiutiamo fermamente proposte di riapertura, con aumento di emissioni che sono già costate alla collettività procedure di infrazione da parte della Comunità Europea"

Scuola: al sud il 56% degli edifici necessita di interventi urgenti, al nord il 36%

I dati nell'ultimo dossier Ecosistema scuola di Legambiente. Per l'associazione serve investire bene i 17 miliardi di euro del PNRR partendo con l’efficientamento energetico e la messa in sicurezza degli edifici in area sismica 1 e 2
Ridimensiona font
Contrasto