venerdì 23 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Fabio Massi

3 POSTS0 COMMENTS

Fukushima, 10 anni dopo: la lezione sprecata

Ritardi nella bonifica e nella ricostruzione delle aree intorno alla centrale danneggiata dal terremoto e dal conseguente tsunami. Dieci anni dopo restano distorsioni e disuguaglianze tra i cittadini. Ma l’atomo è ancora la scelta energetica preferita di Tokyo / Ritorno a casa di Pio D'Emilia / Colpi di coda nucleari di G.Mattioli e M.Scalia  

A cinque anni da Fukushima

L'anniversario del disastro  preceduto dalla chiusura di due reattori a Takahama. Un provvedimento che mette in luce contraddizioni e incertezze del paese sulla sicurezza nucleare
ICONA_link_interno Sol Levante al bivio
ICONA_dossier IL NOSTRO SPECIALE DEL 2011 (pdf)

Giappone al bivio

Tokyo lo scorso agosto ha riavviato la centrale di Sendai, mettendo fine al blocco deciso all’indomani del disastro di Fukushima. Ma la gran parte dei giapponesi è ormai contraria al nucleare. E il mercato delle rinnovabili continua a crescere

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Dubbi e criticità sul deposito nazionale rifiuti radioattivi

Dal rischio idrogeologico all’analisi del rischio di incidente rilevante fino alla conservazione delle aree protette: sono le prime anomalie riscontrate da Legambiente. "Un'opera necessaria che si potrà realizzare solo con un processo trasparente e il dibattito pubblico" Questo deposito s'ha da fare di F. DessìLeggi il numero di Nuova Ecologia "Uscita di sicurezza"

101 Premi Nobel contro i combustibili fossili

Il Dalai Lama tra i firmatari di una lettera ai leader mondiali per chiedere un rapido passaggio alle energie rinnovabili. Per una transizione rapida e giusta

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

Ue, accordo sul clima: -30% emissioni di anidride carbonica entro il 2030

Lo hanno raggiunto il 21 aprile il Parlamento europeo e gli Stati membri dell'Ue. Neutralità climatica entro il 2050. Intesa centrata alla vigilia del vertice Usa sul clima del 22 e 23 aprile a cui partecipano anche Cina e Russia
Ridimensiona font
Contrasto