lunedì 27 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Costanza Zanchini

10 POSTS0 COMMENTS
Costanza Zanchini. nata a Roma nel 1969. giornalista parlamentare per l'agenzia di stampa Askanews. Con la fotografa Maila Iacovelli collabora con altre testate approfondendo temi anche diversi dal Parlamentare. come quello delle migrazioni.

Canapa: è fumo negli occhi

A tre anni dall’entrata in vigore resta il vizio d’origine della legge sulla canapa: le infiorescenze, che contengono il thc, non si nominano. Così i negozi che vendono prodotti a base di “cannabis light” restano appesi alla propaganda e alle decisoni dei singoli giudici. Mentre la Cassazione ripassa la palla alla politica, che a dicembre ha bloccato un emendamento risolutivo

“In un mercato nascente come quello della canapa il sostegno pubblico cruciale”

A parlare così è Beppe Croce presidente di Federcanapa, la Federazione della canapa industriale

Canapa, investimenti in fumo

Dopo due anni di giurisprudenza altalenante, il pronunciamento della Cassazione sulla vendita legale della cannabis light non dà indicazioni chiare. E sul destino dei canapa shop regna il caos

A raccolta! La cannabis risponde

È il titolo di una iniziativa che si terrà il 22 giugno presso la Camera del Lavoro di Milano, sede della Cgil, dopo lo scompiglio generato dalla sentenza della Cassazione a sezioni riunite che non ha espresso una parola definitiva sulla liceità o meno della cannabis light

Quando il rifugio è un incubo

Somalia, Siria, Nigeria. Paesi in guerra e luoghi da cui fuggire. A qualunque costo. Cercando diritti. E finendo nelle mani di trafficanti e sfruttatori. Tre testimonianze di donne che hanno riconquistato la loro libertà

L’escalation della tratta

Cresce a ritmo esponenziale il numero di ragazze che cadono nella rete dello sfruttamento sessuale. Un fenomeno che colpisce otto nigeriane su dieci fra quelle che arrivano nel nostro Paese

Abraham, il partigiano

In fuga dalla dittatura, un giovane rifugiato eritreo è diventato in Italia il riferimento di chi denuncia i traffici di esseri umani. E le atrocità dei campi per migranti in Libia

La rinascita della canapa

Dalle applicazioni in bioedilizia e nelle nanotecnologie a quelle nell’industria alimentare. Le occasioni di sviluppo sostenibile offerte mettono radici nei più svariati settori. Ma c’è ancora tanto da fare. Come racconta a “Nuova Ecologia” chi lavora sul campo
ICONA_recensioniIl mondo della canapa in pillole
ICONA_recensioniBuona a metà

Buona a metà

Ora la canapa ha una legge nazionale, che però lascia fuori le inflorescenze

Il mondo della canapa in pillole

Oggi in Europa sono coltivati circa 30mila ettari, di cui oltre 10mila in Francia. In Italia siamo sui 3mila (un piccolo boom: 5 anni fa erano poche centinaia) ma niente in confronto agli anni ’30 quando si erano toccati i 90mila ettari

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Al via il Global Climate Strike, insieme per il clima e l’ambiente

Migliaia di giovani in piazza sull'onda lunga dei venerdì di Greta. E parte anche Puliamo il Mondo, che sostiene a gran voce i tanti ragazzi che in tutto il mondo scioperano per chiedere ai Grandi della Terra azioni concrete per il Pianeta

Sessant’anni fa la prima Marcia per la pace

Dal numero di settembreEra il 24 settembre 1961 quando Aldo Capitini organizzò l'appuntamento intorno al quale è cresciuto il movimento nonviolento italiano. Il nostro speciale con le voci dei protagonisti di ieri e di oggi: "Un mondo diverso è sempre possibile"

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

Benessere animale, le associazioni: “Etichettatura senza modifiche tradisce i consumatori”

La certificazione volontaria che deve essere votata in Conferenza Stato-Regioni garantirebbe priorità di accesso a fondi Pac e Pnrr. Ma senza modifiche sarebbe solo l’ennesimo regalo agli allevamenti intensivi. L’allarme degli ambientalisti
Ridimensiona font
Contrasto