giovedì 22 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Il paesaggio urbano del futuro

Costruire un nuovo equilibrio fra uomo e natura, sviluppare modelli urbani sostenibili. E migliorare la qualità della vita nelle nostre città. Sono gli obiettivi che perseguono i progetti premiati a Flormart, il salone del florovivaismo e giardinaggio in programma a Padova dal 9 all’11 settembre (vedi la diretta di LanuovaecologiaTV), nell’ambito del “Concorso internazionale di architettura del paesaggio”.

Il primo premio del riconoscimento, realizzato con il patrocinio del “Consiglio nazionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori” e dell’Università degli Studi di Padova, è andato al progetto “Uomini albero” realizzato a Cinisello Balsamo (Mi) dall’agronomo Massimiliano Cecchetto e dagli artisti Daniele Delfino e Blaise Cayol. Il secondo invece a “Jellyfish Barge” di Pnat srl di Firenze e infine il terzo al “Terzo Giardino” di Studio ++, sempre nel capoluogo toscano. Tre esperienze di eccellenza che dimostrano come nelle nostre città sia possibile creare spazi pubblici di qualità nel segno della bellezza, della sostenibilità e della salubrità. «Nel mondo dell’architettura e fra le amministrazioni locali – spiega Giorgio Strapazzon, presidente della giuria – sta crescendo la sensibilità verso il tema dell’integrazione fra paesaggio e strutture architettoniche. Nel nostro territorio abbiamo un’antica tradizione in questo senso, basti pensare alle ville venete, modello di connubio armonioso fra architettura e territorio. A partire da questa tradizione, ma con lo sguardo rivolto al futuro».

La commissione era composta dal presidente di Uniscape Manuel Palerm Salazar, dalla docente del Dipartimento Territorio e sistemi agro-forestali dell’Università di Padova Lucia Bortolini, dalla direttrice della rivista Paysage Novella Cappelletti, da Gianpaolo Barbariol, già Capo Settore del Verde del Comune di Padova e da Daniele Villa, amministratore delegato di PadovaFiere. Due menzioni speciali sono andate al progetto di riqualificazione del Parco degli Stimmatini a Bosco Chiesanuova (Padova) di Fortunato Dal Ben e al progetto culturale “Italian Botanical Heritage” di Ibh. Durante la manifestazione saranno inoltre decretati i vincitori della seconda sezione: otto i progetti selezionati dalla giuria, che verranno presentati in Fiera attraverso uno speciale allestimento.

I progetti vincitori:

Uomini Albero, di Massimiliano Cecchetto e Daniele Delfino
Jellyfish Barge, di Pnat srl
Terzo Giardino, di Studio++

Articoli correlati

Protetto: QualEnergia marzo/aprile 2021

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA ATTIVA UN ABBONAMENTO ACQUISTA UNA COPIA SFOGLIA I NUMERI PRECEDENTI (FREE)

QualEnergia marzo/aprile 2021

ITALIA CLIMATE NEUTRAL 2050 FOCUS SUL PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA   RISERVATA AGLI ABBONATI: CLICCARE QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA IN OMAGGIO PER TUTTI: CLICCARE QUI...

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

Un appello importante lanciato oggi in occasione della Giornata mondiale della Terra. Il suolo è un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano
Ridimensiona font
Contrasto