venerdì 24 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Aprile 2019

La rigenerazione urbana attraversa le aree marginali delle nostre città. E lo fa a piedi. Da Milano a Reggio Calabria c’è un’Italia fatta di persone che con le escursioni ricostruiscono comunità, riscoprono luoghi nascosti, denunciano degrado e generano benessere. A loro Nuova Ecologia dedica la storia di copertina del numero di aprile, “Periferie in cammino”, che racconta esperienze di trekking urbano negli spazi periferici.

Qualche numero può essere utile. Nelle periferie, dove vive il 75% dei residenti delle maggiori città italiane, il 60% delle famiglie dichiara di avere difficoltà a raggiungere un pronto soccorso, il 19% addirittura una farmacia. E, ancora, gli uffici comunali (30%) e le Poste (27%). Il trasporto pubblico è invece un incubo per il 15% dei residenti. Una rigenerazione materiale e umana, raccontata nelle pagine del mensile di Legambiente, è quella iniziata a Corviale, il “Serpentone” di Roma, dove sono partiti i lavori per realizzare “il chilometro verde” in cui oltre agli appartamenti ci saranno gli spazi comuni. A 37 anni dalla consegna delle prime case.

È periferia anche L’Aquila. Un’inchiesta, a dieci anni dal terremoto del 6 aprile 2009, svela una città in cui solo la tenacia dei cittadini sta evitando un collasso sociale: le scuole sono a rischio chiusura, la mobilità urbana carente e la disoccupazione in aumento.

All’interno della rivista anche un reportage dalle terre alte colpite da Vaia, il ciclone che lo scorso 29 ottobre ha sradicato ben 14 milioni di alberi fra Trentino, Sud Tirolo, Veneto e Friuli. “La Nuova Ecologia” dà voce alle comunità che nelle foreste dolomitiche e carniche chiedono di essere coinvolte in tutte le decisioni che riguardano il futuro del loro territorio, per prevenire e mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici.

Il mensile riannoda infine le ragioni delle tensioni crescenti fra India e Pakistan con un reportage dal Kashmir. Nella regione di confine fra i due Paesi, controllata da Nuova Delhi, scorrono gli affluenti dell’Indo, da cui dipende l’80% dell’agricoltura pakistana e la sopravvivenza di milioni di persone. Qui lo sblocco da parte indiana ai progetti di decine di impianti idroelettrici minaccia equilibri regionali già fragilissimi.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Al via il Global Climate Strike, insieme per il clima e l’ambiente

Migliaia di giovani in piazza sull'onda lunga dei venerdì di Greta. E parte anche Puliamo il Mondo, che sostiene a gran voce i tanti ragazzi che in tutto il mondo scioperano per chiedere ai Grandi della Terra azioni concrete per il Pianeta

Forum Acque – Conferenza finale Progetto Life ESC VisPO

Al via la prima edizione del Forum Acque in Piemonte, momento di dialogo per affrontare le sfide del futuro, rappresentate dal cambiamento climatico e dalla pressione antropica sulla risorsa idrica

Sessant’anni fa la prima Marcia per la pace

Dal numero di settembreEra il 24 settembre 1961 quando Aldo Capitini organizzò l'appuntamento intorno al quale è cresciuto il movimento nonviolento italiano. Il nostro speciale con le voci dei protagonisti di ieri e di oggi: "Un mondo diverso è sempre possibile"

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

In Italia è boom di tartarughe marine

In queste settimane la schiusa delle uova deposte nei nidi, cui segue l'ingresso dei piccoli in mare. Legambiente stima che quest'anno siano oltre 10 mila quelli con passaporto italiano

Benessere animale, le associazioni: “Etichettatura senza modifiche tradisce i consumatori”

La certificazione volontaria che deve essere votata in Conferenza Stato-Regioni garantirebbe priorità di accesso a fondi Pac e Pnrr. Ma senza modifiche sarebbe solo l’ennesimo regalo agli allevamenti intensivi. L’allarme degli ambientalisti

“The denial”, lo spot di Fridays for Future in occasione del 24 settembre

Il prossimo sciopero globale del clima è annunciato da un video dal carattere metaforico. Negare la crisi climatica è come correre verso un muro
Ridimensiona font
Contrasto