Andare in barca, sostenendo l’ambiente

Nowboat.com raccoglie 460 operatori locali certificati in 198 luoghi del mondo. Il 3,5% dei profitti della piattaforma online andrà a ong per la salvaguardia dell’oceano e della biodiversità. Gli utenti potranno scegliere tra 60 progetti ambientali

immagine di una ragazza che fa snorkeling

Noleggiare barche e yacht, organizzare e prenotare immersioni, snorkeling, kitesurf, wakeboard, fino a spedizioni in Antartide e Nuova Zelanda o dedicarsi alle vacanze e all’andar per mare. Una nuova piattaforma online promette di integrare un po’ tutte queste attività nel mondo della nautica, contribuendo anche a sostenere progetti ambientali.

L’idea di Giovanni Alessi Anghini, fondatore della scale-up con sede ad Hong Kong, è di facilitare l’utente finale nell’organizzazione della propria vacanza in barca. Obiettivo di Nowboat.com, che raccoglie sulla sua piattaforma user-friendly 460 operatori locali certificati in 198 luoghi del mondo, è anche quello di fornire agli operatori un software agile a supporto della loro attività”.

Dietro al progetto c’è anche un aspetto virtuoso: la scelta di devolvere il 3,5% dei profitti a organizzazioni non governative per la salvaguardia dell’oceano e della biodiversità. Gli utenti potranno scegliere tra 60 progetti ambientali.