venerdì 24 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

“Andare a piedi cambia il nostro sguardo sulla città”

Gianni biondillo

Per Gianni Biondillo, architetto e scrittore, la città è come un grande libro di pietra: solo camminando si può scriverne la storia. Biondillo è autore, per Guanda, di una serie di gialli ambientati nella metropoli milanese e di “Tangenziali”, dove narra il contorno della sua città.

Assistiamo a un interesse crescente per i cammini urbani: come mai secondo lei?
Andare a piedi è connaturato negli esseri umani. La novità consiste nel camminare per riprendersi il territorio, la città, che è il nostro paesaggio quotidiano, eppure non lo conosciamo. La metropoli, per i suoi abitanti, è parcellizzata: è il luogo di vita, di lavoro, della scuola dei figli, l’uno separato dall’altro. Per rovesciare questa visione e scoprire le connessioni, devi abbandonare l’auto.

In sostanza si tratta di cambiare il modo di guardare le cose…
Ci siamo lasciati alle spalle un’era in cui Milano era considerata una città grigia e brutta. Ora scopriamo che non è così, eppure gli abitanti sono sempre gli stessi, ciò che è mutato è, appunto, lo sguardo. Quando andiamo a visitare un’altra città, da turisti, troviamo normale muoverci a piedi. Seguire i percorsi metropolitani significa imparare a fare i turisti nella propria città.

Lei è cresciuto a Quarto Oggiaro e ha scelto di vivere in Via Padova, luoghi periferici che godono di cattiva fama: anche in questi casi basta mutare lo sguardo?
Da noi si vive il pregiudizio. Ma liberandosi da questa lente e imparando a osservare con occhio onesto, si scopre che anche questi sono luoghi pieni, interessanti, da scoprire. Se sono riuscito a scrivere un libro sulle tangenziali di Milano, significa che ogni posto è raccontabile.

Camminare ci avvicina non solo ai luoghi ma anche alle persone, abbatte le barriere…
Esatto: è democratico. Le manifestazioni non si fanno certo in auto! A piedi tutti, il gran signore e il poveraccio, sono sullo stesso piano.(Eli. Coz.)

Elisa Cozzarini
Laureata in Scienze Politiche a Trieste, come giornalista si occupa di ambiente, e in particolare di fiumi, da oltre dieci anni. Si dedica al racconto del territorio del Friuli Venezia Giulia e del Veneto attraverso la scrittura, la fotografia e l'audiovisivo. Ha pubblicato diversi libri per Ediciclo/Nuovadimensione, tra cui "Radici liquide. Un viaggio inchiesta lungo gli ultimi torrenti alpini", 2018, finalista al Premio Mario Rigoni Stern.

Articoli correlati

Al via il Global Climate Strike, insieme per il clima e l’ambiente

Migliaia di giovani in piazza sull'onda lunga dei venerdì di Greta. E parte anche Puliamo il Mondo, che sostiene a gran voce i tanti ragazzi che in tutto il mondo scioperano per chiedere ai Grandi della Terra azioni concrete per il Pianeta

Forum Acque – Conferenza finale Progetto Life ESC VisPO

Al via la prima edizione del Forum Acque in Piemonte, momento di dialogo per affrontare le sfide del futuro, rappresentate dal cambiamento climatico e dalla pressione antropica sulla risorsa idrica

Sessant’anni fa la prima Marcia per la pace

Dal numero di settembreEra il 24 settembre 1961 quando Aldo Capitini organizzò l'appuntamento intorno al quale è cresciuto il movimento nonviolento italiano. Il nostro speciale con le voci dei protagonisti di ieri e di oggi: "Un mondo diverso è sempre possibile"

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

In Italia è boom di tartarughe marine

In queste settimane la schiusa delle uova deposte nei nidi, cui segue l'ingresso dei piccoli in mare. Legambiente stima che quest'anno siano oltre 10 mila quelli con passaporto italiano

Benessere animale, le associazioni: “Etichettatura senza modifiche tradisce i consumatori”

La certificazione volontaria che deve essere votata in Conferenza Stato-Regioni garantirebbe priorità di accesso a fondi Pac e Pnrr. Ma senza modifiche sarebbe solo l’ennesimo regalo agli allevamenti intensivi. L’allarme degli ambientalisti

“The denial”, lo spot di Fridays for Future in occasione del 24 settembre

Il prossimo sciopero globale del clima è annunciato da un video dal carattere metaforico. Negare la crisi climatica è come correre verso un muro
Ridimensiona font
Contrasto