mercoledì 25 Novembre 2020

Amazzonia, video denuncia della deforestazione in Brasile

Amazzonia disboscamento video denuncia

Riceviamo e pubblichiamo un video inviato alla nostra redazione da un’attivista di Libera che mostra il ritmo impressionante con cui stanno avvenendo i disboscamenti nella foresta amazzonica brasiliana. Il video è stato filmato da un missionario che da tempo opera nel Paese sudamericano.

Nel filmato si vedono decine di camion con a bordo carichi di tronchi di alberi di Ipè, il cui legno è uno dei più duri al mondo, chiamato il diamante dell’Amazzonia, prodotto principalmente nello stato brasiliano del Parà e usato come parquet da esterni. Una interminabile fila indiana di tir pronti a lasciare l’Amazzonia.

Il fenomeno dei disboscamenti nella regione è in netta crescita da quando Jair Bolsonaro ha assunto la guida del Paese. Il presidente ha infatti spalancato le porte delle foreste a chi lucra illegalmente sul legno, mettendo seriamente a repentaglio la salute di questo immenso polmone verde del Sud America nonché l’integrità delle popolazioni indigene locali.

I numeri sul fenomeno dei disboscamenti nell’Amazzonia brasiliana sono inquietanti, come confermato dall’INPE (Istituto Nazionale di Ricerca Spaziale) di São Paulo, che dal 1988 monitora costantemente lo stato della foresta. L’Istituto ha annunciato un preoccupante incremento dell’88% nel tasso di deforestazione nel giugno di quest’anno rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il presidente Bolsonaro, che in una conferenza stampa dello scorso 19 luglio ha contestato i dati resi pubblici dall’INPE, ha chiesto di poter controllare personalmente le future ricerche dell’Istituto, prima della loro pubblicazione. Una richiesta “pericolosa”, anch’essa segno dei difficili tempi che sta attraversando questo Paese. 

Articoli correlati

Clima, negli ultimi dieci anni l’Italia colpita da quasi mille fenomeni estremi

Roma, Bari, Milano e Agrigento le città che hanno subito i danni maggiori. I dati del Rapporto 2020 dell’Osservatorio CittàClima di Legambiente "Il clima è già cambiato". SEGUI LA DIRETTA e SCARICA IL RAPPORTO 2020

Bruxelles, presentato il nuovo logo per il packaging in vetro

Per 9 europei su 10 il vetro è il miglior contenitore di alimenti e bevande. Il nuovo logo è un marchio di garanzia che ne "certifica" qualità e benefici

Rapporto CittàClima 2020

Presentazione del Rapporto 2020 dell’osservatorio di Legambiente CittàClima: la mappa di 10 anni di impatti sul territorio italiano

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,131FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Clima, negli ultimi dieci anni l’Italia colpita da quasi mille fenomeni estremi

Roma, Bari, Milano e Agrigento le città che hanno subito i danni maggiori. I dati del Rapporto 2020 dell’Osservatorio CittàClima di Legambiente "Il clima è già cambiato". SEGUI LA DIRETTA e SCARICA IL RAPPORTO 2020

Bruxelles, presentato il nuovo logo per il packaging in vetro

Per 9 europei su 10 il vetro è il miglior contenitore di alimenti e bevande. Il nuovo logo è un marchio di garanzia che ne "certifica" qualità e benefici

Rapporto CittàClima 2020

Presentazione del Rapporto 2020 dell’osservatorio di Legambiente CittàClima: la mappa di 10 anni di impatti sul territorio italiano

Notte europea dei ricercatori, quest’anno un’edizione tutta in streaming

Una settimana ricca di eventi, incontri, documentari e talk online per aumentare la consapevolezza dei cittadini sulle sfide globali della società. E il 27 novembre in diretta sulla piattaforma digitale Rai Play

Lanciato il nuovo satellite di Copernicus per monitorare l’innalzamento dei mari

Sentinel-6 Michael Freilich mapperà ogni 10 giorni il 95% degli oceani della Terra liberi da ghiaccio e fornirà importanti informazioni per studiare il clima e gli effetti del cambiamento climatico / Erosione costiera, Legambiente: in 50 anni persi 23 metri di profondità di spiagge