lunedì, Ottobre 26, 2020

Altromercato, 30 anni di responsabilità alimentare sul piccolo schermo

Altromercato_immagine_spot_tv

Raccontare la food policy buona, equa e solidale delle filiere del futuro, racchiudendo in 15 secondi nel piccolo schermo trent’anni di cultura della responsabilità alimentare. È con questo spirito che Altromercato debutta in questi giorni con uno spot in tutti i canali di Sky, festeggiando in modo innovativo il suo trentesimo anniversario. Un progetto inedito, che la principale realtà di commercio equo e solidale italiana – nonché tra le più grandi al mondo – ha trasformato in realtà grazie al supporto dell’agenzia di comunicazione Sdb stile di Bologna.

In questo esperimento c’è la continua voglia di rinnovarsi e di stupire di questa realtà, che oggi ha all’attivo 105 soci, 225 botteghe e una rete efficace di rapporti con 190 organizzazioni di produttori in oltre 40 Paesi del Sud e Nord del mondo. Un network che continua a crescere, grazie al lavoro di centinaia di migliaia di artigiani e contadini che ogni giorno viene rispettato ed equamente retribuito, perché basato su una filiera trasparente e tracciabile che tutela produttori e ambiente, garantendo la qualità dei prodotti.

Sdb non ha esitato a cogliere l’ambiziosa sfida di trasferire tutto ciò in televisione. Nel farlo l’agenzia ha saputo rielaborare con cura, miscelando emozione ed empatia, l’idea di ‘bontà’ di Altromercato. Una ‘bontà’ diventata key-concept del follow up creativo cui il team di SdB ha costruito un nuovo linguaggio inclusivo per dare forza all’anima del commercio equosolidale: il rapporto diretto e immediato che il consumatore può acquisire comprando eticamente. Una ‘bontà’, intesa in termini di stile di vita e consapevolezza di acquisto, sganciandosi per la prima volta dall’idea di “colpa” o “morale” e spostando il messaggio verso un’idea più condivisibile di proattività e coinvolgimento. Un passaggio sintetizzato da un claim che invita a produrre, acquistare e consumare eticamente: “Il cibo è Buono se è il frutto di un lavoro davvero EQUO! (…)! Allora sì che è davvero BUONO. Cerca il mondo Altromercato”.

A bucare lo schermo in questi 15 secondi, rendendo Altromercato non più solo un marchio – seppur da sempre differente rispetto agli altri – ma un vero e proprio stile di vita, è l’espressività dirompente della protagonista dello spot, l’attrice Eleonora Giovanardi, amica e testimonial del network di commercio equo e solidale e già interprete nel 2014 di ‘Status’, la prima serie web italiana sul mondo della cooperazione internazionale con cui si aggiudicò una nomination al San Francisco Web Fest nel 2015.

“Noi garantiamo sempre un prodotto davvero buono, davvero equo e davvero solidale, a un prezzo giusto per tutti”, spiega il direttore commerciale di Altromercato, Marco Landi. “Cercando il “Mondo Altromercato” si trova la più grande gamma di prodotti equi in Italia – alimenti biologici, cosmetica naturale, regali per la casa e la cucina, abbigliamento – ma soprattutto si ritrova il piacere di comprare bene, perché si conosce la storia di ciò che si acquista. Il consumatore che entra a far parte del ‘Mondo Altromercato’ è davvero protagonista di un’economia più giusta e umana. Proprio per questo ci preme fare conoscere sempre di più e meglio la bontà e la qualità dei prodotti realizzati grazie al controllo di filiere etiche e trasparenti e al rapporto diretto con i produttori. Lo spot godrà di una ampia visibilità natalizia sul palinsesto di Sky, e di un’altrettanto ampia visibilità sui canali web e social di Altromercato e dei suoi 105 Soci sul territorio, che nelle loro 225 Botteghe del Mondo, accoglieranno i consumatori grazie agli oltre 3.000 volontari e operatori. Una vasta gamma di prodotti alimentari è presente anche in migliaia di negozi specializzati e nei punti vendita della grande distribuzione.”

Con questo stile, adesso, Altromercato e Sdb intendono contagiare positivamente anche la comunicazione nelle botteghe e sul web. “Uno spot più pop, ma non scontato”, afferma l’amministratore delegato di SdB Alessandro Morando: “Un racconto positivo di una professionalità trentennale, proiettata verso il futuro attraverso una comunicazione che aprisse una finestra di possibilità concreta sull’idea che il mondo si può cambiare qui, oggi, adesso. Abbiamo cercato di farlo con uno stile grafico fresco, giovane e d’impatto che trasferisse al consumatore l’immediatezza e la semplicità di un gesto buono, un gesto genuino, ma che lasciasse allo spettatore l’idea di bontà ed etica attraverso una ventata di innovazione, per dare nuova linfa ad un marchio storico e aprire il mondo alla bellezza della lealtà alimentare”.

L’obiettivo di Altromercato, seppur espresso in modo originale con questo spot, rimane però sempre lo stesso da trent’anni a questa parte: alimentare un’economia sana, un circolo virtuoso, oltre che un atteggiamento aziendale volutamente inclusivo che punta a educare a uno stile di vita sostenibile per tutti. Insomma, una creatività responsabile: al pubblico non resta che godersi lo spot, in prima visione.

Articoli correlati

Elezioni Usa, Biden mette la questione climatica al centro della campagna elettorale

Una mossa inedita nelle presidenziali americane su cui il candidato democratico punta per sconfiggere il negazionista Trump. Ma nel suo Green new deal restano delle zone d'ombra, a cominciare dal sostegno al fracking per l'estrazione di gas e petrolio

Presentazione del terzo rapporto Osservatorio sisma Fillea e Legambiente

Il convegno online dell’Osservatorio nazionale per una ricostruzione di qualità

Obiettivo Sarno

Il lockdown gli aveva restituito trasparenza ma le acque del fiume campano, il più inquinato d’Europa, hanno ripreso a cambiare colore con la ripartenza delle attività industriali e agricole

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
20,899FollowersFollow

Gli ultimi articoli

Elezioni Usa, Biden mette la questione climatica al centro della campagna elettorale

Una mossa inedita nelle presidenziali americane su cui il candidato democratico punta per sconfiggere il negazionista Trump. Ma nel suo Green new deal restano delle zone d'ombra, a cominciare dal sostegno al fracking per l'estrazione di gas e petrolio

Presentazione del terzo rapporto Osservatorio sisma Fillea e Legambiente

Il convegno online dell’Osservatorio nazionale per una ricostruzione di qualità

Obiettivo Sarno

Il lockdown gli aveva restituito trasparenza ma le acque del fiume campano, il più inquinato d’Europa, hanno ripreso a cambiare colore con la ripartenza delle attività industriali e agricole

Alla sorgente dell’ispirazione

Ungaretti, Pasolini, Visconti, Mazzacurati, Rossellini, De Santis. Alcuni artisti che hanno narrato i fiumi o ambientato sui corsi d’acqua i loro capolavori

Roma, sul Tevere e sull’Aniene le barriere dei rifiuti

Due strutture sul Tevere e sull’Aniene raccolgono i rifiuti dall’acqua e ne cambiano la destinazione. Non più il mare aperto, ma percorsi virtuosi di economia circolare