mercoledì 27 Gennaio 2021

Neve rosa sulle Alpi, un alleato per lo scioglimento dei ghiacci

La neve delle Alpi sta diventando rosa. Il fenomeno è stato riscontrato in alcune aree del ghiacciaio Presena, sul Passo del Gavia e sul ghiacciaio del Morteratsch in Svizzera, oltre che in altre località alpine. E per quanto possa sembrare strano, la colpa è di un’alga, Ancylonema nordenskioeldii, mai osservata fino ad ora in Italia, ma già conosciuta dalla comunità scientifica. L’alga è stata identificata dai ricercatori dell’Università Milano-Bicocca, che si sono serviti di analisi molecolari per verificare se fosse la stessa alga responsabile di un fenomeno simile avvenuto al Polo nord due anni fa. In seguito alla scoperta, lo studio è stato pubblicato su Scientific Reports. 

Il fenomeno è stato già a lungo studiato in Groenlandia. “L’alga non è pericolosa – ha spiegato all’Agence Press France Biagio Di Mauro, ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche e professore dell’Università milanese – è un fenomeno naturale che avviene generalmente nei periodi di primavera ed estate nei climi temperati e ai poli”.

 

Normalmente la neve, con il suo bianco naturale, riflette più dell’80% della radiazione solare nell’atmosfera. Quando però appaiono queste alghe, il ghiaccio si scurisce, facendo assorbire più calore e accelerando così il riscaldamento e lo scioglimento della neve. “Tutto ciò che scurisce la neve fa sì che si sciolga, perché accelera l’assorbimento delle radiazioni” ha continuato Di Mauro.

Man mano che il ghiaccio si scioglie però, le alghe proliferano più rapidamente, grazie al nuovo apporto di acqua e ossigeno, generando un circuito vizioso che non sarà facile da interrompere. Gli effetti del cambiamento climatico sono sempre più evidenti. 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE 

Giulia Assogna
Biologa specializzata in Biodiversità e Gestione degli ecosistemi. Dopo lo studio in Spagna, un periodo di ricerca sul campo nella foresta brasiliana (Bahia) e un Master in Comunicazione della scienza, ora si occupa di giornalismo ambientale, ecologia, evoluzione e progressi biotecnologici. Collabora con La Nuova Ecologia, Le Scienze e Mind.

Articoli correlati

Fusione dei ghiacci a ritmi record, dal ’94 persi 28 trilioni di tonnellate

Il primo studio effettuato con dati satellitari da un gruppo di ricerca dell'Università di Leeds conferma che il fenomeno è ormai in linea con gli scenari più preoccupanti previsti dagli esperti

Il biometano al centro della campagna Unfakenews contro le bufale ambientali

Prosegue l'impegno di Legambiente e Nuova Ecologia per fare chiarezza su temi ostacolati dall'opinione pubblica. Questo mese il biocombustibile a km0

Biometano, ecco le risposte che cerchi

È al centro della campagna Unfakenews di Legambiente e Nuova Ecologia contro le bufale ambientali. Non c'è spazio per i dubbi

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Il biometano al centro della campagna Unfakenews contro le bufale ambientali

Prosegue l'impegno di Legambiente e Nuova Ecologia per fare chiarezza su temi ostacolati dall'opinione pubblica. Questo mese il biocombustibile a km0

Biometano, ecco le risposte che cerchi

È al centro della campagna Unfakenews di Legambiente e Nuova Ecologia contro le bufale ambientali. Non c'è spazio per i dubbi

Emilia-Romagna a biogas, una regione circolare

Transizione verso le rinnovabili, ottimizzazione della differenziata e riduzione degli spandimenti fuori legge. Sono i vantaggi degli impianti a biometano

Life Delfi, cresce la rete di soccorso dei mammiferi marini in difficoltà

Nel primo anno di attività il progetto europeo ha permesso di formare e attivare i futuri rescue team che interverranno in mare o sulle coste per salvare cetacei spiaggiati o rimasti impigliati nelle reti da pesca

“Il primo follower” per una rivoluzione ambientale

Un libro-manuale per ecologisti, che verrà stampato grazie a crowdfunding. Quattro livelli di azione, di crescente difficoltà, che ciascuno di noi può applicare immediatamente