giovedì, Ottobre 29, 2020

Al via la campagna “Sounds green. L’albero è vita”

Immagine di due giovani che piantano un albero

Piantare un albero è un gesto d’amore, di speranza e di fiducia nel futuro.  Ed è un modo per prendersi cura del nostro territorio e del pianeta in cui viviamo. Con questo spirito e per questi motivi prende il via oggi Sounds green. L’albero è vita la campagna di raccolta fondi diLegambiente e Intesa Sanpaolo, durante l’on air di X Factor e pensata per incrementare i boschi urbani in città. Il progetto, realizzato con la collaborazione di AzzeroCO2, prevede, infatti, la piantumazione di 40mila alberi nelle 14 Città metropolitane italiane, sui terreni che i Comuni metteranno a disposizione: Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Reggio Calabria, Cagliari, Catania, Messina e Palermo. Una sfida importante e avvincente, che si può vincere tutti insieme, perché insieme si può davvero fare la differenza. “Gli alberi – dichiara il Presidente nazionale di Legambiente Stefano Ciafani – sono i polmoni verdi della Terra, sono un importante e prezioso alleato nella lotta ai cambiamenti climatici e rappresentano anche parte della nostra memoria storica. Per questo abbiamo deciso insieme ad Intesa Sanpaolo di lanciare questo nuovo progetto che si pone come obiettivo quello di piantare nelle 14 Città metropolitane 40mila alberi. Oggi i centri urbani sono sempre più soffocati dal cemento e dallo smog. Aumentare il verde urbano, piantando nuovi alberi o boschi urbani nelle vie del centro e delle periferie, ma anche sugli edifici, come sta facendo ad esempio Milano, significa non solo guardare al futuro, ma anche ripensare la rigenerazione urbana in una chiave sempre più sostenibile e sociale”.

Sostenere la campagna è semplice: basterà andare su forfunding.it, la piattaforma di crowdfunding del gruppo Intesa Sanpaolo e decidere di dare il proprio contributo per raggiungere l’obiettivo di 1.200.000 euro necessari per trasformare questa sfida in realtà. Sarà possibile effettuare donazioni a partire da 1 euro e con una donazione di 30 euro (pari al costo di piantumazione e manutenzione di un albero fino a garantirne l’attecchimento) si diventerà sostenitori di Sounds Green – L’albero è vita, ricevendo anche un certificato di partecipazione e ringraziamento. Per ogni albero donato, Intesa Sanpaolo ne donerà altri due. Le donazioni a favore di questo progetto beneficeranno della deducibilità fiscale. Gli alberi sono alleati straordinari nella lotta ai cambiamenti climatici, proteggono la biodiversità, hanno un ruolo fondamentale nella prevenzione del rischio idrogeologico, e soprattutto assorbono anidride carbonica e restituiscono ossigeno. Piantare 40mila alberi in città significa, dunque, contribuire all’incremento della copertura arborea, accrescere la biodiversità delle specie presenti nel territorio cittadino, ma al tempo significa anche diffondere la cultura dell’albero, dei suoi benefici e contrastare i cambiamenti climatici, migliorando per altro la qualità dell’aria. La campagna di raccolta fondi Sounds green – L’albero è vita sarà attiva fino ad aprile 2020 e sarà accompagnata da attività di sensibilizzazione e promozione su web e radio, sui canali di Intesa Sanpaolo e Legambiente e durante il programma X Factor 2019 che sostiene il progetto. L’obiettivo è anche quello di coinvolgere e sensibilizzare i giovani sempre più attenti ai temi ambientali e consapevoli che per salvare il pianeta servono azioni concrete, a partire dal proprio vivere quotidiano. Da qui l’idea di coinvolgere in questa campagna proprio il talent show X Factor che da sempre ha per protagonisti tantissimi giovani. A partire dalla primavera 2020 verranno pianificati gli interventi di messa a dimora degli alberi. Per la realizzazione degli interventi saranno coinvolti esperti del Comitato scientifico di Legambiente e per la consulenza tecnica AzzeroCo2. Una volta piantate le piante, Legambiente curerà anche la loro crescita per un periodo di 2 anni in modo da garantire l’attecchimento e interverrà piantando nuovi alberi se dovessero verificarsi imprevisti nello sviluppo dei nuovi boschi urbani.

“Grazie alla partnership con X Factor e alla collaborazione con Legambiente – dichiara Stefano Barrese responsabile divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo – puntiamo a cogliere opportunità di sensibilizzazione verso il rispetto e la difesa dell’ambiente. Il progetto Sounds Green nasce proprio dall’attenzione che il nostro Gruppo ha sviluppato a favore di interventi e iniziative attente alla sostenibilità ambientale. Ne sono conferma i 5 miliardi di euro previsti nel piano d’Impresa 2018-2021 e destinati alla Circular Economy, così come le numerose azioni a supporto di progetti ecosostenibili e ad impatto sociale”.

Perché è importante piantare alberi in città? Il verde urbano se adeguatamente pianificato, progettato e gestito, può svolgere molte funzioni e produrre importanti benefici per l’ambiente, perché migliorano la qualità dell’aria e del clima urbano, ma garantiscono anche benefici per la società perché rendono le città più sicure per la salute dei cittadini riducendo l’insorgenza di malattie. In particolare è importante piantare alberi in città perché un loro accurato posizionamento negli spazi urbani può raffreddare la temperatura dell’aria dai 2°C agli 8°C, ridurre l’utilizzo del condizionatore del 30% e far risparmiare dal 20% al 50% sui costi per il riscaldamento; un albero può assorbire mediamente fino a 20kg di CO2 all’anno e i grandi alberi, all’interno delle aree urbane, sono eccellenti filtri di agenti inquinanti, mentre un ettaro di bosco può assorbire fino a 5 tonnellate di CO2 all’anno. La vegetazione incrementa la permeabilità dei terreni con la conseguente attenuazione del run-off, lo scivolamento dell’acqua su superfici impermeabili, e la diminuzione di dissesti; passare del tempo nel verde migliora la salute fisica e mentale, poiché diminuisce la pressione sanguigna e lo stress; gli alberi forniscono cibo agli animali e protezione alle piante, con il conseguente aumento della biodiversità.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Nel 2019 cinquanta banche hanno finanziato la perdita di biodiversità

Nel 2019 le 50 banche più potenti del pianeta hanno investito su imprese che con le loro attività stanno accelerando l'estinzione di specie animali e la sparizione di ecosistemi. Tra queste anche due istituti di credito italiani. La denuncia nel rapporto Bankrolling extinction del collettivo Portfolio Earth

Stop a oli di palma e di soia per usi energetici: arriva il Sì del Senato

Con il voto della Camera, l’Italia potrebbe essere il terzo paese europeo ad anticiparne la fine, imposta dall'Ue per il 2030

“Ripartiamo dall’acqua”, idee e proposte per l’Italia

Al 2° Forum sul servizio idrico integrato sostenibile Legambiente lancia 5 proposte con al centro riqualificazione, innovazione e investimenti strategici per il Sud. L'associazione: “Ecco il nostro progetto per fare del servizio idrico un pilastro del Piano nazionale di ripresa e resilienza” / GUARDA IL VIDEO DELL'INCONTRO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
20,911FollowersFollow

Gli ultimi articoli

Nel 2019 cinquanta banche hanno finanziato la perdita di biodiversità

Nel 2019 le 50 banche più potenti del pianeta hanno investito su imprese che con le loro attività stanno accelerando l'estinzione di specie animali e la sparizione di ecosistemi. Tra queste anche due istituti di credito italiani. La denuncia nel rapporto Bankrolling extinction del collettivo Portfolio Earth

Stop a oli di palma e di soia per usi energetici: arriva il Sì del Senato

Con il voto della Camera, l’Italia potrebbe essere il terzo paese europeo ad anticiparne la fine, imposta dall'Ue per il 2030

“Ripartiamo dall’acqua”, idee e proposte per l’Italia

Al 2° Forum sul servizio idrico integrato sostenibile Legambiente lancia 5 proposte con al centro riqualificazione, innovazione e investimenti strategici per il Sud. L'associazione: “Ecco il nostro progetto per fare del servizio idrico un pilastro del Piano nazionale di ripresa e resilienza” / GUARDA IL VIDEO DELL'INCONTRO

Vaia, due anni dopo: gli alberi schiantati diventano l’edificio in legno più alto d’Italia

Un progetto di social housing a Rovereto: 9 piani per 29 metri, costruito con il prezioso legno degli alberi caduti, grazie al lavoro di aziende certificate PEFC e aderenti alla Filiera Solidale

Ciao Rita

Il Covid-19 ci ha portato via Rita Tiberi ed è un immenso dolore. È stata una colonna portante di Legambiente praticamente da sempre, in...