sabato 6 Marzo 2021

Acquista

Login

Registrati

Agricoltori in difesa del suolo, online le lezioni di sostenibilità

“Cia per il suolo” è lo spazio virtuale, disponibile a tutti, con il quale si avrà accesso a 14 video-lezioni realizzate per promuovere le “Linee guida volontarie” della FAO

Come gestire l’irrigazione del suolo, come evitare le fonti di inquinamento, come ridurre l’uso di pesticidi e tante altre informazioni e suggerimenti utili per gli agricoltori del futuro. È lo scopo di “Cia per il suolo”, il portale online realizzato da CIA – Agricoltori italiani nell’ambito del progetto europeo Soil4Life per fornire informazioni sulla sostenibilità agli agricoltori e a tutti coloro che vorranno approfondire i temi legati al degrado del suolo e alle produzioni sostenibili.

Si tratta di uno spazio virtuale grazie al quale gli agricoltori avranno la possibilità di toccare con mano  le “Linee guida volontarie” della FAO sulla gestione sostenibile del suolo e adottarle formalmente, integrando le informazioni acquisite relative alle diverse tecniche agronomiche sostenibili nella gestione quotidiana dei propri terreni agricoli.

Il percorso formativo

E’ sufficiente accedere al portale www.ciaperilsuolo.it dove è presente un percorso di formazione completo che si articola in 14 video-schede, suddivise per tematiche e composte da introduzione, suggerimenti pratici e riferimenti normativi riguardanti le Linee Guida Volontarie elaborate dalla FAO.  Un’ultima scheda video illustra invece le politiche e le opportunità offerte dalla PAC per la sostenibilità. Altro materiale informativo verrà aggiunto periodicamente nel corso dell’anno rendendo la piattaforma sempre più ricca di nozioni per una gestione maggiormente sostenibile dei suoli agricoli.

Il portale Cia per il suolo è attivo da poche settimane e sta già riscuotendo un notevole riscontro sia dal mondo degli operatori agricoli sia da semplici cittadini intenzionati ad approfondire quello che è il focus del progetto Soil4Life, coordinato da Legambiente: fermare il consumo, il degrado e l’erosione del suolo, una risorsa vitale per il pianeta ma che troppo spesso viene trattata con scarsa sensibilità. Basti pensare che il suolo custodisce un quarto della biodiversità di tutto il pianeta ma purtroppo questa fonte di vita ogni giorno cade sotto i colpi di desertificazione, incendi, metodi di coltivazioni eccessivamente intensivi e inquinamento.

Il portale Cia per il suolo verrà aggiornato periodicamente e le informazioni viaggeranno anche attraverso una newsletter con cadenza mensile, il primo numero è già stato ricevuto da 2000 agricoltori.

Lezioni per tutti

L’emergenza sanitaria ha trasformato il percorso di formazione per gli agricoltori, previsto dal progetto cofinanziato dal programma LIFE della Commissione europea, in una formazione a distanza attraverso il web. CIA – Agricoltori italiani, partner del progetto, ha colto l’occasione per estendere le lezioni di sostenibilità anche a chi non fa parte di una azienda agro-zootecnica per raggiungere un pubblico più ampio. In pochi click è possibile iscriversi ed accedere alle video-lezioni.

Dopo aver concluso il percorso di formazione e dopo aver compilato il test di valutazione, è possibile, per gli agricoltori, richiedere il certificato di frequenza e di adesione all’impegno promosso da CIA con Soil4Life, ovvero formalizzare l’adozione dei principi, delle soluzioni e delle tecniche agronomiche sostenibili, previste dalla Global Soil Partnership – Fao e diventare in questo modo “custodi della terra”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Berta Caceres, cinque anni in cerca di verità e giustizia

Avrebbe compiuto 50 anni ieri la leader indigena assassinata nel 2016 da un gruppo armato. A 5 anni dalla sua “semina” tante le iniziative lanciate dal Copinh. Come #unalberoperlavita, in memoria di chi è stato ucciso nel mondo per difendere ambiente e beni comuni

Città e mobilità sostenibili: il motore per il rilancio del Paese

Dall’8 marzo al 10 aprile la campagna di Legambiente 'Clean Cities: ripartiamo dalle città' per accelerare le politiche locali verso la transizione ecologica. Un viaggio di 14 tappe per una mobilità più sicura, più elettrica e più condivisa

Ambiente, Cingolani: “La transizione ecologica sia globale e antropologica”

Intervenuto alla Conferenza preparatoria della Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile il ministro della Transizione Ecologica ha illustrato le sfide che il nuovo dicastero dovrà affrontare: “La visione è globale, ma le soluzioni devono essere innestate nel tessuto locale”

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Pnrr, Pefc Italia: “Cruciali gli investimenti nel settore del legno e delle foreste”

Investire nei materiali di origine legnosa per gli edifici, puntare sullo stoccaggio di CO<sub>2</sub> per contrastare la crisi climatica e incentivare la gestione attiva di boschi e foreste. Sono queste alcune proposte che Pefc Italia, ente promotore della gestione sostenibile delle foreste, avanza in occasione della revisione della prima bozza del Pnrr

Italiana Coke condannata dal Consiglio di stato ad adeguare l’impianto della Val Bormida

L'azienda impegnata nella distillazione di carbone fossile di importazione dovrà attenersi alle prescrizioni previste dall’Autorizzazione integrata ambientale. Soddisfatta Legambiente Liguria: “Servono garanzie rispetto alla gestione e al sostegno dei costi di bonifica del sito perché troppo spesso questi sono rimasti a carico del pubblico”

Anagni, tramonta l’idea di un parcheggio nell’area archeologica di Piscina

Con la delibera di Giunta del 16 febbraio scorso l’amministrazione comunale ha definitivamente abbandonato l’idea. Rita Ambrosino, presidente di Legambiente Anagni: “Soddisfatti di questa decisione”

Fukushima 10 anni dopo. Il nuovo numero di Nuova Ecologia

Si intitola "Uscita di sicurezza" il numero di marzo del mensile dedicato al nucleare e al deposito di rifiuti radioattivi che dovrà essere realizzato in Italia. Oggi alle 11.30 la presentazione in diretta sulle pagine Facebook di Legambiente e La Nuova Ecologia e su lanuovaecologia.it

Nessuna transizione senza trasformazione

Editoriale del direttore Francesco Loiacono al numero di marzo della Nuova Ecologia
Ridimensiona font
Contrasto