martedì 11 Maggio 2021

Acquista

Login

Registrati

“Accelerare la ricerca per combattere lo spopolamento”

immagine di strade vuote in un piccolo comune italiano

“Le attività di ricerca condotte dalle università partner del progetto in tema di innovazione e trasferimento tecnologico, formazione, informazione, coordinamento e network, costituiscono una preziosa base di ragionamento per orientare al meglio politiche mirate verso i territori montani ma anche verso tutte quelle aree interne e marginalizzate che rappresentano la gran parte del nostro Paese”. Sono le parole pronunciate dal coordinatore nazionale dell’Anci piccoli comuni, Massimo Castelli, intervenendo presso il Miur al primo meeting fra i principali stakeholder nazionali attivi nello studio e nella valorizzazione dei territori montani.

Massimo Castelli ha ricordato come “i piccoli comuni siano le istituzioni che più da vicino rappresentano questa realtà e che spesso esprimono identità storiche, culturali, immateriali e tipicità di immenso valore quanto ancora sottovalutate o non sufficientemente salvaguardate. Ma la presenza del capitale umano, e quindi dell’uomo, in queste aree rappresenta la sfida principale da vincere da qui a un futuro ormai prossimo e ad oggi altrimenti foriero di spopolamento e di un sempre maggiore inurbamento”.

Da qui l’idea dell’Agenda Controesodo che l’Associazione nazionale dei piccoli comuni ha lanciato lo scorso anno “per porre in evidenza le priorità e i possibili principali settori sui quali dovrebbero intervenire politiche di sistema sia a livello statale che regionale”. Un percorso arricchitosi con “la legge per i piccoli comuni, che ha affermato alcuni principi che vanno esattamente in questa direzione e per questo fermamente sostenuti da Anci”. Per Castelli “occorre partire dall’occupazione, dall’istruzione e da un sistema di fiscalità di vantaggio, innanzitutto, per i residenti e per le piccole imprese locali”. Una direzione verso cui, “anche grazie alle nuove tecnologie dobbiamo accelerare sempre di più”.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Biciclette o ciclabilità? Una riflessione sul “bonus bici”

Il click day, le code davanti ai negozi e il collasso della filiera produttiva della bicicletta: una facile fotografia del bonus Mobilità 2020. Tra luci e ombre pur sempre il maggiore incentivo all’acquisto di biciclette mai attivato in Italia

Inquinamento da traffico: le regioni si muovono in ordine sparso

Nuove misure straordinarie per Emilia Romagna, Piemonte e Veneto. Una risposta alla sentenza della Corte di Giustizia europea che ha condannato l'Italia per "violazione sistematica e continuata" delle norme

Clima, le ondate di calore marine devastano gli ecosistemi

La "febbre" sta affliggendo gli oceani e il cambiamento climatico la sta peggiorando. Gli scienziati studiano per prevedere quando colpiranno

Seguici sui nostri Social

16,978FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Biciclette o ciclabilità? Una riflessione sul “bonus bici”

Il click day, le code davanti ai negozi e il collasso della filiera produttiva della bicicletta: una facile fotografia del bonus Mobilità 2020. Tra luci e ombre pur sempre il maggiore incentivo all’acquisto di biciclette mai attivato in Italia

Inquinamento da traffico: le regioni si muovono in ordine sparso

Nuove misure straordinarie per Emilia Romagna, Piemonte e Veneto. Una risposta alla sentenza della Corte di Giustizia europea che ha condannato l'Italia per "violazione sistematica e continuata" delle norme

Cave, in Italia 29 milioni di metri cubi di sabbia e ghiaia estratti all’anno

Sono 4.168 le autorizzate, 14.141 le dismesse o abbandonate. L'appello di Legambiente: “Ridurre il prelievo da cave accelerando nella direzione dell’economia circolare”. Oggi alle 15 in diretta streaming la presentazione del dossier Rapporto Cave 2021

Quando le auto elettriche costeranno meno?

Il report di Bloomberg New Energy Finance e Transport & Environment mostra come passare al 100% elettrico per auto e furgoni nuovi tra il 2030 e il 2035 è fattibile in tutti i Paesi dell'UE: tutto dipende dalle scelte che farà la politica

In Sicilia, il crollo della Grotta delle piscine a Realmonte non sarà l’ultimo

Il dissesto idrogeologico rientra in fenomeni naturali che interessano certe tipologie di coste. Legambiente Sicilia: "In un immediato futuro, in particolare per l’innalzamento del livello marino avremo sempre di più a che fare con questi eventi"
Ridimensiona font
Contrasto