venerdì 5 Marzo 2021

Acquista

Login

Registrati

“A tutto sole”: ecco il gruppo di acquisto nazionale per l’autoproduzione di energia solare

Sungevity Italy

Sono molte le azioni che si possono fare per arrestare il surriscaldamento globale, non solo in termini di sviluppo di politiche nazionali e locali a sostegno della transizione energetica che deve vedere l’uscita dalle fonti fossili entro il 2040, ma anche in termini di azioni concrete che ognuno di noi può fare.

E tra queste, oggi, la possibilità di soddisfare i consumi, elettrici e termici, con le fonti rinnovabili è una realtà concreta. Non a caso le Direttive europee oggi promuovono un ruolo diverso dei cittadini con l’obiettivo, nei prossimi anni, di trasformarli da consumatori a produttori. Rivoluzionando il sistema energetico, riducendo i prezzi e migliorando la qualità di vita delle famiglie.

Oggi nel nostro Paese sono presenti oltre 800mila gli impianti solari fotovoltaici distribuiti praticamente in quasi tutti i Comuni italiani, in grado di produrre energia pari ai consumi di oltre 10 milioni di famiglie. Numeri che posizionano il nostro Paese tra i primi al mondo per incidenza rispetto ai consumi elettrici, in grado di coprire l’8,4% di quelli nazionali. Inoltre, lato energia elettrica, il solare fotovoltaico è oggi la tecnologia più accessibile e la più diretta in grado di portare benefici economici e ambientali subito. Grazie ai costi sempre più bassi, la scelta di investire in questa tecnologia rappresenta un’importante occasione per le famiglie e i territori. Sono già tante le esperienze che dimostrano come questa tecnologia sia entrata nel bilancio economico dei cittadini, delle aziende, o delle piccole, medie e grandi imprese, contribuendo a ridurre fortemente, e ad azzerare in alcuni casi,  i costi in bolletta, migliorando i processi produttivi o la qualità di vita.

Ed è proprio per favorire lo sviluppo dell’autoproduzione da fonti rinnovabili, il risparmio in bolletta e contribuire in modo concreto alla lotta ai cambiamenti climatici, che  Legambiente e Sungevity lanciano ‘A tutto Sole, il gruppo di acquisto nazionale per l’autoproduzione di energia solare rivolta alle utenze domestiche, piccole medie imprese, alberghi, stabilimenti balneari, condomini. Grazie a questa collaborazione, chi sarà interessato, potrà accedere a diverse a diverse soluzioni di impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo con ottime prestazioni a condizioni favorevoli, approfittando anche degli incentivi dello Stato, come la detrazione fiscale del 50%, lo scambio sul posto e il ritiro dedicato.

Il tema dell’autoproduzione, dei prosumer e delle comunità energetiche oggi rappresenta una vera soluzione centrale non solo in termini di risparmio per le famiglie ma anche in termini di sviluppo per i nostri territori. Per questa ragione Legambiente ha lanciato la petizione Liberiamo l’energia rinnovabile per chiedere al Governo di approvare al più presto la legge di recepimento della Direttiva europea2018/2011 con la quale sono stati definiti i principi e le regole per le comunità energetiche e i prosumer (produttori-consumatori) di energia da fonti rinnovabili.

Nel nostro Paese, infatti, produrre e scambiare energia è una pratica di fatto vietata, ma è proprio grazie alla Direttiva Europea che si sono poste le basi per realizzare, in maniera concreta, la trasformazione del sistema energetico in tutti gli Stati membri e questa nuova campagna punta a coinvolgere direttamente i cittadini facendoli diventare parte attiva nel sistema energetico nazionale. Laddove queste pratiche sono già realtà, compreso nel nostro Paese, un prosumer, ovvero un produttore-consumatore di energia rinnovabile, può beneficiare di risparmi del 30-40% sul costo dell’energia rispetto alle tariffe medie nazionali. I produttori-consumatori della propria energia rinnovabile diventano così protagonisti di un nuovo modello energetico sempre più distribuito, incentrato sulle fonti rinnovabili, in grado di contrastare in maniera determinante i cambiamenti climatici, più democratico oltre che portatore di pace poiché gran parte degli scontri tra i paesi sono legati in modo diretto o indiretto alle risorse petrolifere.

Aderire al Gruppo di Acquisto Nazionale di impianti  fotovoltaici, A Tutto Sole, promosso da Legambiente e Sungevity, è semplice e gratuito. Basterà infatti andare QUI, compilare il format per avere tutte le informazioni ancora più dettagliate, attraverso un ebook, e aspettare – pochi giorni – di essere contattati dai tecnici di Sungevity che potranno eseguire una valutazione di fattibilità gratuita dell’installazione, configurare il miglior impianto calibrato sugli specifici fabbisogni, calcolare la producibilità e il  piano di rientro dell’investimento. Per poi decidere liberamente se finalizzare l’investimento.

 

Katiuscia Eroe
Katiuscia Eroe è Responsabile energia di Legambiente. cura i dossier Comuni rinnovabili. Stop sussidi alle fonti fossili e collabora a numerose pubblicazioni (Rapporto Onre. Tutti in classe A. ecc.). Per conoscerla meglio: www.flickr.com/photos/legambiente/24017132373. Contatti: k.eroe@legambiente.it

Articoli correlati

Berta Caceres, cinque anni in cerca di verità e giustizia

Avrebbe compiuto 50 anni ieri la leader indigena assassinata nel 2016 da un gruppo armato. A 5 anni dalla sua “semina” tante le iniziative lanciate dal Copinh. Come #unalberoperlavita, in memoria di chi è stato ucciso nel mondo per difendere ambiente e beni comuni

Città e mobilità sostenibili: il motore per il rilancio del Paese

Dall’8 marzo al 10 aprile la campagna di Legambiente 'Clean Cities: ripartiamo dalle città' per accelerare le politiche locali verso la transizione ecologica. Un viaggio di 14 tappe per una mobilità più sicura, più elettrica e più condivisa

Ambiente, Cingolani: “La transizione ecologica sia globale e antropologica”

Intervenuto alla Conferenza preparatoria della Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile il ministro della Transizione Ecologica ha illustrato le sfide che il nuovo dicastero dovrà affrontare: “La visione è globale, ma le soluzioni devono essere innestate nel tessuto locale”

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Pnrr, Pefc Italia: “Cruciali gli investimenti nel settore del legno e delle foreste”

Investire nei materiali di origine legnosa per gli edifici, puntare sullo stoccaggio di CO<sub>2</sub> per contrastare la crisi climatica e incentivare la gestione attiva di boschi e foreste. Sono queste alcune proposte che Pefc Italia, ente promotore della gestione sostenibile delle foreste, avanza in occasione della revisione della prima bozza del Pnrr

Italiana Coke condannata dal Consiglio di stato ad adeguare l’impianto della Val Bormida

L'azienda impegnata nella distillazione di carbone fossile di importazione dovrà attenersi alle prescrizioni previste dall’Autorizzazione integrata ambientale. Soddisfatta Legambiente Liguria: “Servono garanzie rispetto alla gestione e al sostegno dei costi di bonifica del sito perché troppo spesso questi sono rimasti a carico del pubblico”

Anagni, tramonta l’idea di un parcheggio nell’area archeologica di Piscina

Con la delibera di Giunta del 16 febbraio scorso l’amministrazione comunale ha definitivamente abbandonato l’idea. Rita Ambrosino, presidente di Legambiente Anagni: “Soddisfatti di questa decisione”

Fukushima 10 anni dopo. Il nuovo numero di Nuova Ecologia

Si intitola "Uscita di sicurezza" il numero di marzo del mensile dedicato al nucleare e al deposito di rifiuti radioattivi che dovrà essere realizzato in Italia. Oggi alle 11.30 la presentazione in diretta sulle pagine Facebook di Legambiente e La Nuova Ecologia e su lanuovaecologia.it

Nessuna transizione senza trasformazione

Editoriale del direttore Francesco Loiacono al numero di marzo della Nuova Ecologia
Ridimensiona font
Contrasto