A Pollica la dieta mediterranea diventa 4.0

Dall’11 al 13 ottobre tra Palazzo Capano e Acciaroli una tre giorni di workshop ed eventi. Alla ricerca di un modello di innovazione autoctono per la società del futuro

Pioppi

La Dieta mediterranea come modello capace di contribuire a indicare una via per generare nuove soluzioni alla complessità del nostro tempo. È l’idea da cui nasce “Dieta Mediterranea 4.0”, la tre giorni in programma tra Pollica e Acciaroli dall’11 al 13 ottobre, verso le celebrazioni per l’ottavo compleanno della Dieta mediterranea patrimonio Unesco.  “Dieta Mediterranea 4.0” è un contenitore di eventi e progetti pensato dal Comune di Pollica in collaborazione con diverse realtà tra cui anche il Museo Vivente della Dieta mediterranea di Pioppi.

L’iniziativa parte dalla convinzione che la Dieta mediterranea non è una celebrazione di stili di vita passati ma è l’unica chance per riprendersi in mano il futuro. Il Mediterraneo è stato il primo internet della storia! Il primo mezzo di comunicazione che ha messo in comune popoli e culture differenti”, sostiene infatti Alex Giordano, tra gli ideatori del progetto.

Il cuore degli eventi sarà il Castello Capano di Pollica, che ospiterà il workshop “(Post) digital Storytelling della Dieta mediterranea”, spalmato sui giorni 11 e 12 e tenuto da Marco Messina (99Posse) e Loredana Antonelli (Elem). Parteciperanno venti ragazzi locali e dieci dal resto d’Italia. Durante il workshop gli allievi realizzeranno delle interviste e delle ricerche, da cui sarà ricavato un lavoro finale.

Dall’esperienza nascerà un documentario con le interviste degli ambasciatori della Dieta mediterranea e dei vari ospiti presenti, per una narrazione collettiva volta a trovare una possibile relazione virtuosa tra l’innovazione tecnologica e il patrimonio della Dieta mediterranea.