Amnesty: “Non ci sarà alcun ‘grande vincitore’ fino a quando la Corea del Nord continuerà a commettere gravi, massicce e sistematiche violazioni dei diritti umani, alcune delle quali possono costituire crimini contro l’umanità”.

Ritorna all'articolo.