sabato 28 Novembre 2020

40 anni di Nuova Ecologia. Pionieri dell’ambientalismo

Legambiente manifestazione

Si costituisce il comitato promotore di Lega per l’Ambiente, informa a pagina 8 il numero 4, anno 1, di Nuova Ecologia. La giovane redazione nel 1979 aderisce alla nuova associazione chiedendo a tutti i promotori di sostenere la proposta di legge sulla procedura del “Dossier d’impatto” (poi si chiamerà Valutazione d’impatto ambientale) in vista delle imminenti elezioni europee.

L’obiettivo è mettere alla prova la nuova “Lega” promossa dall’Arci, legata ai partiti di sinistra favorevoli, con non pochi mugugni, al nucleare: il sostegno alla nuova legge è un modo indiretto per dichiararsi antinucleari. La maggioranza del comitato promotore della Lega per l’Ambiente ha già maturato un orientamento di questo tipo, in un seminario di approfondimento nel dicembre precedente a Messina. A fine marzo i giornali di tutto il mondo informano del primo importante incidente nella centrale di Harrisburg negli Usa.

Il 12 aprile l’Arci promuove un incontro pubblico invitando Barry Commoner, ecologista statunitense, antinuclearista, padre fondatore dell’economia circolare (scrive nel 1986 “Il cerchio da chiudere”); l’italiano Aurelio Peccei, fondatore del Club di Roma, che ha firmato con il Mit di Boston “I limiti dello sviluppo”; Gianfranco Amendola, giovane magistrato promotore delle prime importanti inchieste anti inquinamento; Giovanni Berlinguer, medico, docente, esponente comunista e fratello del segretario Enrico. Tutti promettono di aderire alla nuova associazione, che pochi giorni dopo, sabato 20 aprile, riunirà all’università di Roma i primi “circoli” di tutta Italia, naturalisti, ricercatori e docenti universitari, giovani tecnici antinucleari. L’intenzione è di arrivare, entro un anno, alla costituzione di una nuova associazione che affianchi Italia Nostra e Wwf, proponendo “una politicizza- zione dei temi ambientali”. E con la voglia di cambiare anche la politica.

La Nuova Ecologia coverLe copertine del n° 4 – maggio 1979 del n° 62 – maggio 1989

Alle elezioni politiche in Italia del 1979 non si presenterà nessuna Lista Verde. Per i Verdi lo “sbarco” in Europa avverrà dieci anni dopo, come testimonia la copertina della nostra rivista del maggio 1989.

 

 

 

di Andrea Poggio
Vicedirettore di Nuova Ecologia dal 1980 al 1983, direttore responsabile nel 1984

Articolo tratto dal numero di maggio 2019 di Nuova Ecologia

Andrea Poggio
Segreteria nazionale Legambiente. socio fondatore. responsabile mobilità sostenibile e stili di vita (www.viviconstile.org). Autore di Vivi con stile (2007). Viaggiare leggeri (2008). Green Life. (2007). Twitter: ap_legambiente FB: viviconstile.org

Articoli correlati

Messico, attivista ambientale sequestrato da 33 giorni

È Miguel Vasquez, trent'anni in difesa della natura, per bloccare le centrali idroelettriche. Presunti rapitori hanno fatto sparire ogni traccia

Al via la campagna “Compostabile, una scelta naturale” sul corretto smaltimento di biopolimeri

Vanno nell’umido insieme agli scarti di cucina, per essere trasformati in compost. BioTable e Legambiente per un’economia circolare

Le regioni con maggiori fragilità sociali sono anche quelle con più criticità ambientali

È quanto emerge dal rapporto "Territori civili. Indicatori, mappe e buone pratiche verso l’ecologia integrale" di Caritas e Legambiente che racconta il territorio italiano

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,148FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Messico, attivista ambientale sequestrato da 33 giorni

È Miguel Vasquez, trent'anni in difesa della natura, per bloccare le centrali idroelettriche. Presunti rapitori hanno fatto sparire ogni traccia

Al via la campagna “Compostabile, una scelta naturale” sul corretto smaltimento di biopolimeri

Vanno nell’umido insieme agli scarti di cucina, per essere trasformati in compost. BioTable e Legambiente per un’economia circolare

Le regioni con maggiori fragilità sociali sono anche quelle con più criticità ambientali

È quanto emerge dal rapporto "Territori civili. Indicatori, mappe e buone pratiche verso l’ecologia integrale" di Caritas e Legambiente che racconta il territorio italiano

Armi, secondo la Legge di Bilancio nel 2021 verranno spesi 6 miliardi di euro

Campagna Sbilanciamoci e Rete Italiana Pace e Disarmo: "Per noi è chiaro. Più sanità e istruzione, meno armamenti"

Alluvione a Crotone, “per l’emergenza climatica il tempo è scaduto”

Appello di Legambiente Calabria dopo l'ennessimo disastro ambientale nella città calabrese. La presidente Anna Parretta: "Indispensabile che la Regione Calabria affronti l’emergenza climatica a partire dai nodi irrisolti del dissesto idrogeologico, dell’abusivismo edilizio e delle scelte urbanistico-edilizie totalmente errate”